ECCO COSA HA FATTO LA POPSTAR

Dovrà presentarsi davanti al giudice il 26 giugno

Foto dal profilo X di PopCrave

Justin Timberlake è stato fermato negli Hamptons, a New York. Il famoso cantante e compositore è stato arrestato per guida sotto l’influenza di alcol (DWI). Dopo una notte in detenzione, è stato rilasciato senza cauzione e dovrà comparire in tribunale il 26 giugno.

Secondo un sito di gossip, nelle analisi del sangue successive, il cantante sarebbe risultato positivo anche a un mix di sostanze stupefacenti: popper, cocaina, truvada (un farmaco usato anche come antiretrovirale per l’HIV) ed mdma. Tuttavia, questa informazione non è stata confermata ufficialmente.

La popstar – 43 anni e padre di due figli con Jessica Biel – è attualmente in tournée con il tour “Forget Tomorrow”, che è iniziato qualche mese dopo l’uscita del disco “Everything I Thought It Was”. Il prossimo fine settimana è atteso a Chicago prima di due serate consecutive al Madison Square Garden di New York.

COSA È SUCCESSO

Timberlake non si sarebbe fermato allo stop della polizia. La volante lo avrebbe quindi seguito e costretto ad accostarsi. Il cantante stava tornando a casa dopo una cena con degli amici. I poliziotti – secondo una fonte – avrebbero subito notato il suo stato alterato, occhi lucidi e un forte odore di alcol. Il famoso cantante avrebbe rifiutato di fare il test del palloncino.

Sui siti americani sono state pubblicate anche le foto del suo rilascio.

Torna in alto