«Re Carlo è morto»: la notizia diffusa dalla Russia

Carlo è morto all’improvviso. La notizia ha fatto irruzione in modo shock sui social media, diffondendosi rapidamente attraverso Telegram, e poi su Twitter e Instagram. Questo annuncio improvviso ha causato confusione e preoccupazione, poiché è apparso su carta intestata ufficiale con lo stemma reale e l’indicazione dell’ufficio stampa di Palazzo, simile al documento utilizzato per annunciare la morte della regina Elisabetta.

La notizia è stata amplificata da una serie di post e commenti sui social media, accompagnati da immagini drammatiche, come Buckingham Palace con la bandiera a mezz’asta, che hanno alimentato ulteriormente il panico e la speculazione. Persino Wikipedia ha temporaneamente elencato Carlo come deceduto, prima di rettificare l’errore.

Le ambasciate britanniche in Russia e in Ucraina hanno dovuto emettere dichiarazioni ufficiali per smentire la notizia, confermando che Carlo è vivo e in buona salute, nonostante i media russi abbiano annunciato la sua morte in modo improvviso.

Questa trovata, secondo molti, è stata una reazione alle critiche rivolte dalla Gran Bretagna e dall‘Europa alla vittoria elettorale di Vladimir Putin, con i media russi pro-Putin che hanno diffuso e poi ritrattato la falsa notizia della morte del sovrano britannico.

La situazione è stata ulteriormente complicata dalle speculazioni sui social media riguardo alle condizioni di salute di Carlo, con alcuni ipotizzando che potesse essere malato di cancro dopo che il re stesso aveva rivelato una diagnosi simile in passato.

Tuttavia, le informazioni su Carlo non erano le uniche a creare scalpore sui social media. False notizie e speculazioni senza fondamento si sono diffuse su vari argomenti, compresa la salute della principessa del Galles e ipotetiche rivelazioni imminenti da parte della BBC.

La situazione evidenzia la crescente problematica delle fake news sui social media, con persino account verificati che condividono informazioni errate. Questo fenomeno ha portato ad un’attenzione senza precedenti sulla Royal Family e sulla salute dei suoi membri, con la principessa del Galles diventata oggetto di intense speculazioni e ricerche online, dimostrando il grande interesse del pubblico nei confronti della famiglia reale britannica.

Scroll to Top