Masterchef entra nei Guinness: è lo show più seguito al mondo

Il programma di cucina lanciato nel 2005 in Gran Bretagna è stato esportato in 52 Paesi: in Australia è il più visto di sempre, in Cina ha registrato 25 milioni di spettatori. Di recente adattamenti in Costa Rica, Maldive e Cambogia

MasterChef è stato ufficialmente incoronato dai Guinness World Records come il programma di cucina più seguito al mondo: il primato è stato conquistato dal numero di adattamenti nei vari Paesi, raggiungendo quota 52 con le recenti aggiunte delle edizioni in Costa Rica, Maldive e Cambogia. Il format da record è stato lanciato dalla tv britannica nel 2005, dove sono state trasmesse ben 38 serie dalla Bbc. MasterChef è stato seguitissimo in Australia, nominato per un Emmy negli Usa e continua a riscuotere un enorme successo in Asia, in Europa Centrale e Orientale, in Medio Oriente, nei Paesi nordici e in Paesi europei come l’Italia, la Germania e la Spagna.

Lo show segue il percorso di alcuni talentuosi chef amatoriali mentre compiono un vero e proprio viaggio per assicurarsi il titolo di vincitore di MasterChef. Il programma ha trasformato oltre 100 di questi chef amatoriali, pieni di speranze, in professionisti. Tra questi, Thomasina Myers della prima stagione inglese che ha co-fondato il gruppo di ristoranti Wahaca, ha scritto e collaborato a sette libri di cucina ed è diventata una presentatrice tv di programmi culinari. Adam Liaw, che ha vinto la seconda stagione in Australia ed è diventato poi l’autore di cinque libri di cucina e presentatore tv della serie Destination Flavour, che ha vinto nel 2016 l’Aacta award per il miglior lifestyle tv show.

Il Italia il successo di Masterchef porta la firma di Joe Bastianich, Guido Barbieri e Carlo Cracco, cui si è aggiunto nelle ultime edizioni Antonino Cannavacciuolo (e che cambierà formazione nella prossima stagione con Antonia Klugmann che prenderà il posto di Cracco). Valerio Braschi è lo studente di 19 anni che ha vinto l’ultima stagione, la sesta in Italia, è il vincitore più giovane e ha già pubblicato un libro di ricette originali. In Spagna, l’85 per cento dei concorrenti  delle cinque stagioni stanno lavorando nel settore alimentare, sia in ristoranti sia presentando serie dedicate alla cucina.

Peter Salmon, Chief Creative Officer di Endemol Shine Group ha dichiarato: “Non potremmo essere più fieri di essere i produttori di MasterChef, il programma fenomeno mondiale da record trasmesso in oltre 50 Paesi costruito su una partnership con il suo inventore Franc Roddam. Ognuna delle nostre società di produzione si adopera a introdurre nel format gusto, cultura, colore e carattere propri di ciascun Paese per mantenerlo al massimo della creatività nei mercati che spaziano dal Regno Unito all’Ucraina, dalla Cina all’America, dalla Germania all’Australia. Ecco perché questo tributo ha un sapore così dolce”.

Marco Frigatti del Guinness World Records ha aggiunto: “MasterChef è davvero un successo mondiale. Desideriamo congratularci con i produttori e i partecipanti dello show in tutto il mondo, augurando loro il meglio per progetti e stagioni futuri”.

A livello internazionale il format si è sviluppato anche con diverse versioni spin-off, tra cui MasterChef Junior, venduto a ben 27 Paesi. Altri hanno prodotto anche Celebrity MasterChef, che è andato in onda in 19 Paesi (in Italia sempre su Sky), e MasterChef: The Professionals, che è stato adattato in tre mercati, tra cui il Regno Unito dove ha vinto un Bafta nel 2010 e partirà con la sua decima stagione su Bbc Two quest’autunno.

Repubblica.it

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,