Russell Brand accusato di stupro e abusi sessuali, l’attore: “Solo rapporti consensuali”

Russell Brand è stato accusato di stupro e abusi sessuali.

L’attore, 48 anni, ha negato ogni accusa affermando che i suoi rapporti furono consensuali. Sui social inoltre ha pubblicato un video dove si dichiara innocente e sostiene di essere vittima di un “attacco coordinato”. Lo rivela un’inchiesta del Sunday Times e di Channel 4, secondo la quale il presentatore, comico e scrittore britannico sarebbe stato accusato da parte di diverse donne, quattro delle quali hanno denunciato violenze sessuali subite dal 2006 al 2013, inclusa una che afferma di avere avuto 16 anni all’epoca. Altre donne accusano la celebrità britannica, ex marito di Katy Perry, di abusi fisici, psicologici e intimidazioni sessuali.

La difesa

Nel video social pubblicato da Brand per difendersi, l’attore spiega di aver ricevuto lettere da una compagnia televisiva e da un giornale, contenenti “una litania” di “attacchi aggressivi” e dichiara: “In mezzo a questa litania di attacchi stupefacenti e piuttosto barocchi, ci sono alcune accuse molto serie che respingo assolutamente. Queste accuse si riferiscono al periodo in cui lavoravo nel mainstream, quando ero sempre sui giornali, quando ero al cinema e, come ho scritto ampiamente nei miei libri, ero molto, molto promiscuo in quel periodo. Ma durante il periodo della promiscuità, i rapporti erano sempre consensuali”. 

“Un attacco coordinato”

Brand ha anche suggerito che l'”attacco coordinato” ai suoi danni sarebbe anche stato progettato per screditarlo a causa delle sue opinioni. Negli ultimi anni infatti l’attore si è trasformato in commentatore politico e influencer pubblicando video su YouTube su argomenti come la libertà personale e la pandemia di COVID-19 ed è stato molto criticato per aver espresso scetticismo sui vaccini COVID-19 e per aver intervistato podcaster controversi come Joe Rogan. 

La carriera e le nozze lampo con Katy Perry 

Brand ha iniziato la sua carriera come cabarettista all’inizio degli anni 2000, ma negli anni ha diversificato le sue attività . Ha condotto numerosi programmi radiofonici e televisivi su BBC, Channel 4 e MTV, tra gli altri, e ha avuto anche diversi ruoli in commedie cinematografiche americane, tra cui “Forgetting Sarah Marshall”. 

Nel 2009 Russell ha condotto gli “MTV Video Music Awards” e proprio in quell’occasione ha conosciuto la cantante. Ma il matrimonio, celebrato in stile Bollywood in India il 23 ottobre del 2010, è durato poco più di dodici mesi.

Il 30 dicembre del 2011 Brand ha infatti presentato i documenti per la separazione al tribunale di Los Angeles citando “differenze inconciliabili”: è stato lui a prendere l’iniziativa su richiesta di Katy, perché i genitori di lei, Mary e Keith Hudson, sono entrambi pastori cristiani evangelici, e lei è stata cresciuta ritenendo il divorzio sbagliato. “Tristemente, io e Katy siamo arrivati alla fine del nostro matrimonio. L’adorerò per sempre e so che rimarremo amici”, ha detto l’attore.

Torna in alto