Emma Marrone: «Mi vergogno per voi»

Da anni Emma Marrone nutre il sogno di diventare madre, nonostante le difficoltà affrontate a causa del cancro che l’ha portata a subire la rimozione chirurgica delle ovaie. In un’intervista a Le Iene, durante la puntata trasmessa martedì 16 aprile, ha ripercorso il percorso difficile della sua malattia, partendo dalla scoperta casuale di un tumore nel 2009, durante una visita ginecologica accompagnando un’amica.

Nonostante le sfide, Emma continua a coltivare il desiderio di maternità: “Non ho avuto tempo di congelare gli ovuli, ma potrei ancora avere figli. Ho ancora l’utero”, ha spiegato. Tuttavia, essendo single, si trova di fronte a un ostacolo, poiché in Italia le donne single non hanno accesso alla fecondazione assistita, una situazione che Emma definisce “una stronzata enorme”.

Il tema della maternità senza partner è qualcosa di cui Emma parla da tempo. In un’intervista dell’anno scorso, ha sottolineato che non crede che sia necessario avere un compagno per diventare madre e che il suo obiettivo nella vita è realizzarsi come persona. Nonostante sia single, si sente circondata dall’affetto delle sue “famiglie”.

Emma ha vissuto delusioni amorose nel corso degli anni, con relazioni che non hanno portato alla realizzazione del suo sogno di formare una famiglia. Ora, a 39 anni, è pronta a diventare madre anche senza un compagno al suo fianco, ma le leggi italiane non lo permettono.

Dopo aver condiviso il suo desiderio di maternità, Emma ha purtroppo ricevuto insulti sui social media. Ha risposto a questi attacchi definendoli abominevoli e ignoranti, evidenziando la deriva negativa della società e esprimendo la sua vergogna per chi ha fatto quei commenti.

Torna in alto