David Bowie, morto il cane Maxipoo con gli stessi occhi del Duca Bianco

“Addio a Maxipoo, il miglior ragazzo che una ragazza possa desiderare”. È il commosso saluto al suo cane, uno shitzu, che ha postato su Instagram Alexandria Zahra Jones, figlia di David Bowie e di Iman. “Grazie per avermi fatto sorridere in questi ultimi 14 anni. Mi mancano il tuo amore e gli abbracci, ci mancherai. Riposa in pace tesoro”, ha scritto la ragazza, 20 anni, che sta seguendo le orme della mamma inziando a farsi conoscere come modella.

Era stato lo stesso Duca Bianco, morto a 69 anni il 10 gennaio 2016, a regalare il cucciolo a sua moglie e sua figlia. Un regalo perfetto: il piccolo shiatzu aveva infatti una caratteristica speciale che lo accomunava alla rockstar: uno sguardo unico. Così come l’artista aveva gli occhi di colore diverso, uno azzurro e l’altro marrone. Ma mentre Maxipoo era già nato con gli occhi bicolore, la caratteristica somatica viene definita eterocromia, Bowie li aveva così per via di un pugno ricevuto da un compagno di scuola, poi diventato suo grande amico e collaboratore, George Underwood: artista e musicista, noto per aver progettato numerose copertine di album negli anni 70. I due litigarono per via di una ragazza e con l’unghia Underwood danneggiò il bulbo oculare di Bowie paralizzando i muscoli dell’iride e provocando un danno irreversibile, che però ha reso speciale il suo sguardo.

Repubblica.it

Tag:cane, David Bowie, duca bianco, maxipoo, occhi

Exit mobile version