Compensi Festival di Sanremo, Fiorello a difesa di Baglioni: “Ci si indigni per chi ruba…”

​Lo showman dice la sua sulla polemica sui maxi compensi per i conduttori del Festival di Sanremo

Rosario Fiorello esce allo scoperto. E, senza fronzoli e senza peli sulla lingua, prende le difese di Claudio Baglioni, Claudio Bisio e Virginia Raffaele, nel mirino per i loro maxi compensi come conduttori della sessantanovesima edizione del Festival di Sanremo.”Perché i giornali e la gente si indignano con i conduttori del Festival di Sanremo Claudio Baglioni, Claudio Bisio e Virginia Raffaele per i compensi? E perché non ci si indigna allo stesso modo verso i delinquenti che rapinano, per quelli che non pagano le tasse (e quindi rubano soldi ai contribuenti) o per i politici che mangiano con le mazzette sulle opere pubbliche?”, le parole dello showman in una storia pubblicata sul proprio profilo Instagram. Dunque, la difesa al cantante e direttore artistico della kermesse musicale: “A quelli che si indignano, vorrei dire che Baglioni ha una carriera di anni e anni […] C’è una legge di mercato per la quale se Baglioni porta tantissimi soldi alla Rai, come ha già dimostrato l’anno scorso, guadagna questo”.E infine: “Questo non è un lavoro che possono fare tutti. Lo fai se hai talento, come Baglioni, Bisio e Raffaele che oggi guadagnano soldi, mica li rubano. Ma vengono messi sulla pubblica piazza e martoriati, vituperati, lapidati dalla gente che guarda e si indigna”.

Franco Grilli, ilgiornale.it

Tag:, , , , ,