Cesare Bocci guida d’eccezione in Vaticano

Scheri, più spazio alla divulgazione, l’attore presto in fiction

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Cesare-Bocci.jpg

“Io come Alberto Angela? No, è troppo bravo, certo mi piacerebbe essere come lui, soprattutto quando si dimostra curioso e affascinato, descrivendo le cose, la chiave giusta per attirare cuore e attenzione di chi ci sta guardandolo”. Cesare Bocci sbarca su Canale 5 come guida d’eccezione nel Vaticano, in una serata-evento ‘Viaggio nella grande bellezza‘, in onda mercoledì 18 dicembre in prima serata. Ma non solo. L’attore, caro al grande pubblico per il ruolo di Mimì Augello, il vice del commissario Montalbano nella serie televisiva di Rai1, è anche il protagonista di una fiction, ‘I fratelli Caputo‘, che andrà in onda presto sulla rete Mediaset. Coprotagonista Nino Frassica.
Realizzato da Rti in collaborazione con Vatican Media e RealLife Television, lo speciale di mercoledì’ sera, ha detto il direttore Giancarlo Scheri, potrebbe anche essere il primo di una serie sul genere divulgazione scientifica. E potrebbe pure segnare un cambio di passo nelle prime serate di Canale 5, finora prevalentemente all’insegna delle fiction e dell’intrattenimento. “La tv generalista ha bisogno di tutti i generi e noi facciamo 200 ore l’anno anche di programmi dedicati al territorio, alla cultura, come Melaverde, che proprio nell’ultima puntata ha realizzato il record del 18% di share – ha detto Scheri – E’ vero che in prima serata era un po’ che non facevamo nulla sulla divulgazione scientifica, ma abbiamo comunque una lunga tradizione, ora proviamo con questo speciale, realizzato come tutti i nostri programmi tenendo conto del pubblico a cui è rivolto, fatto da famiglie, dai bambini agli adulti, con un linguaggio popolare che non vuol dire basso, ma comprensibile a tutti”. Il cammino di Bocci in Vaticano parte da Piazza San Pietro, il perimetro delineato dalle 284 colonne del Bernini, coronato dalla Basilica, la più grande al mondo, e dalla Cupola, icona della Roma spirituale e urbana. Il tracciato seguito dall’attore-guida procede quindi verso i Palazzi Vaticani, sede dei principali Dicasteri Pontifici.

Con il direttore dei Musei Vaticani, il cicerone di ‘Viaggio nella Grande Bellezza’ va alla riscoperta della Cappella Sistina: 2500 mq di affreschi, tra cui il Giudizio Universale di Michelangelo e La creazione di Adamo del Buonarroti. Ci sono anche gli interventi di testimoni come il Cardinale Angelo Comastri, Vicario di Sua Santità per la Città del Vaticano; Monsignor George Gänswein, Prefetto della Casa Pontificia; Andrea Tornielli, direttore editoriale del Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede; Barbara Jatta, direttore dei Musei Vaticani. Attraverso l’uso di droni e tecniche di ripresa di ultima generazione, l’esperienza visiva offerta è inedita, con punti di osservazione unici e privilegiati. Per Bocci una grande soddisfazione aver partecipato a questo progetto, con una sola delusione, ha scherzato, non aver incontrato il Papa. “Perché c’e’ una domanda che avrei voluto tanto fargli: ogni volta che entro lì dentro mi sento piccolo piccolo e – ha detto – avrei voluto chiedergli come si è sentito lui”.

Ansa.it

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,