Barra delle Notizie

Silvio Berlusconi e Marta Fascina, tutto pronto per le (non) nozze a villa Gernetto

Si terrà sabato 19 marzo la festa di non-matrimonio del leader di Forza Italia e della compagna 32enne: una cerimonia «all’americana» , sobria e senza sfarzo, che non avrà valore legale ma servirà  celebrare «come merita un legame così importante». Ma non tutti i figli di lui saranno presenti

Sarà un ricevimento sobrio: un pranzo placé con una sessantina di invitati al massimo, e il catering in arrivo da Milano. Il non-matrimonio tra Silvio Berlusconi e Marta Fascina si festeggerà così, sabato 19 marzo, a Villa Gernetto, a Lesmo,  in piena Brianza. Tra gli ospiti attesi, oltre alla famiglia di lei e i figli (ma non tutti) di  lui, ci saranno Gianni LettaFedele ConfalonieriAdriano Galliani e Licia Ronzulli, che – stando alle prime indiscrezioni – avrà il compito di officiare l’unione e «presiedere» allo scambio delle fedi Damiani, in quella che – come reso noto già il mese scorso – sarà una cerimonia «all’americana».Sarà un ricevimento sobrio: un pranzo placé con una sessantina di invitati al massimo, e il catering in arrivo da Milano. Il non-matrimonio tra Silvio Berlusconi e Marta Fascina si festeggerà così, sabato 19 marzo, a Villa Gernetto, a Lesmo,  in piena Brianza. Tra gli ospiti attesi, oltre alla famiglia di lei e i figli (ma non tutti) di  lui, ci saranno Gianni LettaFedele ConfalonieriAdriano Galliani e Licia Ronzulli, che – stando alle prime indiscrezioni – avrà il compito di officiare l’unione e «presiedere» allo scambio delle fedi Damiani, in quella che – come reso noto già il mese scorso – sarà una cerimonia «all’americana».

A dare l’annuncio delle non-nozze dell’85enne leader di Forza Italia con la compagna 32enne era stato lo stesso Berlusconi smentendo le indiscrezioni del quotidiano Libero che a febbraio aveva dato per certo l’imminente matrimonio tra i due. «Il rapporto di amore, di stima e di rispetto che ci lega è così profondo e solido che non c’è alcun bisogno di formalizzarlo con un matrimonio», aveva fatto sapere con una nota ufficiale l’ex Cavaliere. «Le indiscrezioni comparse sugli organi di stampa, quindi, non corrispondono a verità. Ma proprio perché si tratta di un legame così importante, stiamo progettando per il prossimo futuro di festeggiarlo come merita, coinvolgendo i miei figli e gli amici più cari».

La data in effetti c’era già, mancavano solo i dettagli su location e invitati, e soprattutto sulla partecipazione dei figli avuti con Veronica Lario, i più avversi a questo legame. Stando a quanto scriveva il quotidiano di Vittorio Feltri, infatti, BarbaraEleonora e Luigi Berlusconi erano nettamente contrari a un ipotetico matrimonio (per questioni puramente patrimoniali e di asse ereditario) e sono stati accontentati, ma ora si mormora che alla festa di sabato qualcuno dei figli (non si sa chi) non ci sarà, per non meglio precisati «impegni precedenti».

I non-sposini, in realtà, pare siano stati anche caldamente invitati da amici e parenti a spostare la data per «ovvie ragioni di opportunità vista la situazione internazionale e il ruolo politico di Berlusconi», ma i gossip riferiscono che Marta, già costretta a cedere sul matrimonio vero, non abbia voluto sentire ragioni e abbia preteso che questa cerimonia (il cui unico scopo è sancire pubblicamente il suo ruolo accanto al presidente di Forza Italia) si tenesse nei tempi e nelle modalità previste.

celebrazione e la non-benedizione dello scambio degli anelli ci sarà. Con sobrietà e poco sfarzo come si conviene ai questi tempi cupi, ma ad accenderlo e farlo brillare ci sarà l’amore «profondo e solido» tra i due non-sposi. Almeno, così dicono.

vanityfair.it

Tag: , , ,

Exit mobile version