LE IENE CACCIATE DA RADIO MARIA PERCHÉ NON GRADITE

le ieneFrancesco Spina, rx il sindaco di Bisceglie (Barletta) al centro di polemiche per avere chiesto l’iscrizione al Pd dopo una lunga militanza nel centrodestra, cialis ha denunciato che una troupe de La7 avrebbe tentato di intervistare il capo di gabinetto del Comune, che «a causa dell’insistenza delle domande» e del «diverbio verbale» che ne è seguito, è stato colto da un malore. Di qui l’esposto del primo cittadino. Il servizio, di Luca Bertazzoni, è stato poi trasmesso da Piazza Pulita, il talk condotto da Corrado Formigli. Disavventura anche per una troupe di Le Iene (Italia1) che sarebbe stata spintonata nel cortile di Radio Maria perché non gradita.

Milly Carlucci (Ballando con le stelle, Rai1) e una querela contro ignoti, anche se qualcuno ha ipotizzato che il bersaglio sia una diretta concorrente, Maria De Filippi. All’ultimo Premio regia televisiva su Rai1 era stato introdotto il premio Social Tv, assegnato in base agli hastag scelti dagli utenti-spettatori. A contendersi la vittoria erano stati proprio Ballando con le stelle e Amici. Ma la vittoria del programma condotto da Milly Carlucci era stata poi declassata a menzione, con l’accusa, arrivata proprio dai social, di aver comprato dei tweet per guadagnarsi il primo posto. Qualcuno ha orchestrato questa campagna dei social? Sì, secondo la Carlucci, che s’è rivolta ai giudici. Da parte sua, Maria De Filippi non si sente coinvolta e replica stizzita: «Non sono la regista occulta di un bel niente. Ho rispetto del mio tempo e ho altre priorità a cui dar spazio nella mia vita che non indirizzare alle cosiddette web star messaggi offensivi». Vita da primedonne.

Carlo Conti brinda soddisfatto al trionfo sanremese. Con lui brindano Elton John che avrebbe ricevuto un cachet di 150 mila euro, Virginia Raffaele, la più riascoltata sul web, Geppy Cucciari e Giorgio Lauro (Un giorno da pecora, RadioRai2) che hanno organizzato con successo un mini-festival in studio coi politici-cantanti (Roberto Formigoni-Ap, Andrea Romano-Pd, Gabriella Giammanco-Fi, Mario Mauro-Gal e Mariano Rabino-Sc) e tanto di giuria: Carlo Freccero, Mara Venier e Massimiliano Fuksas. Chissà che il riconfermato (per il prossimo festival) Conti non tarocchi l’idea.

Alessandro Di Battista, ovvero come sono lontani i tempi in cui Beppe Grillo espelleva chi si presentava in tv. Il parlamentare 5stelle ha partecipato al Processo del lunedì (Rai3) contribuendo a fare superare alla trasmissione condotta da Enrico Varriale il 5% di share. Il grillino ha commentato le partite. Adesso che hanno scoperto la tv, chi li tiene più…

Antonino Cannavacciuolo e gli altri giudici portano l’ascolto di Masterchef a 1,1 milioni di telespettatori (3,9% di share) e fanno di Sky1 il quarto canale più visto della serata. Tanto che lo chef-personaggio ha fatto pure una comparsata a Sanremo. Tra tanti osanna la stroncatura di un maestro della cucina come Gualtiero Marchesi: «Posso dirla brutalmente? Guardando Masterchef si imparano le cagate».

Flavio Mucciante, direttore dei giornali radio Rai, non sa darsi pace. Venerdì 12 febbraio il Gr1 delle 7 è andato in onda con forte ritardo e dopo un lungo e silenzioso buco. Infine è arrivata la sigla e la conduttrice, imbarazzata, s’è giustificata: «Un problema tecnico». Il Gr è stato reimpostato e tagliato in tutta fretta ma ancora non è stato trovato il colpevole del «sabotaggio».

Antonella Clerici è tutti i giorni tra i fornelli (La prova del cuoco, Rai1) ma tiene famiglia. In una delle ultime puntate, giunta alla seconda ricetta, si è fermata e si è rivolta, dinanzi alla telecamera, al suo papà: «Ho visto sul cellulare la tua chiamata ma non ho potuto rispondere e non ho avuto nemmeno il tempo di richiamarti, lo farò appena finita la trasmissione». Pronta per un nuovo programma: Affari miei.

Juan Pablo di Pace è l’attore argentino che interpreta Gesù in Anno Domini, una miniserie kolossal in 4 puntate da domenica in prima serata su Canale5. Non si tratta di una delle tante vite di Cristo ma della sua dopo-resurrezione, con tutte le implicazioni e reazioni non solo di fede, ma anche politiche e di evangelizzazione da parte degli apostoli. Dopo il successo della Strada dei miracoli (condotto da Safiria Leccese su Rete4) Mediaset continua a puntare sul sacro.

Lucio Presta lascia tutti di stucco. Il potente manager dei divi tv (tra i quali Paolo Bonolis, Antonella Clerici, Roberto Benigni, Amadeus e la moglie Paola Perego) a volte accusato di imporre i palinsesti alla Rai ha deciso di tentare di fare il sindaco della sua città, Cosenza, a capo di una lista civica. Che ne sarà del suo potere televisivo e dei suoi “protetti”?

Irene Antonucci, capelli rosso fiammante, vestita sexy e atteggiamenti ammiccanti, è tra le longeve concorrenti di Take me out, portami fuori, striscia quotidiana (alle 20,10) di Real Time. Si tratta di una sorta di agenzia d’incontri di coppia, dove la location è lo studio tv. In ogni puntata, un uomo single si pone al centro del palco e tenta di fare colpo su trenta donne agguerrite presenti in studio. Se alla fine della puntata riuscirà a convincere almeno una di loro a sceglierlo, potranno uscire insieme. Per ora, l’Antonucci ha sempre passato la mano. Non ha trovato l’amore ma intanto s’è guadagnata la partecipazione ad alcune serate televisive. Il dating show è condotto da Gabriele Corsi, del Trio Medusa.

Gian Piero Galeazzi, ex giornalista di Raisport, soprannominato Bisteccone per la sua stazza, ha scritto, da pensionato, un libro, L’inviato non nasce per caso: «Dopo dieci anni a Domenica In insieme a Mara Venier ritornai a Raisport e i colleghi manco una sedia m’avevano lasciato. Azzerato. Solo invidia e pochi amici».

Graziano Angeli, editore di Get-Trentino tv, ha ritirato il licenziamento di 4 dipendenti e firmato un contratto di solidarietà: i 12 giornalisti e tecnici lavoreranno meno ma nessuno perderà il posto. Si tratta comunque di un altro tassello della crisi dell’emittenza locale.

Italia Oggi

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,