Giletti torna in Rai, ecco tutti i dettagli

Nella Rai che verrà ci sono ancora dei dettagli da definire. Nel grande puzzle che compone il palinsesto, alcuni tasselli non hanno ancora trovato il proprio posto. Le ultime voci parlano di interessanti novità all’orizzonte. Nelle scorse settimane erano stati ipotizzati dei ritorni (non confermati) a Viale Mazzini di alcuni conduttori, come Lorella Cuccarini o Pino Insegno. Stando a quanto riportato da Oggi, tuttavia, un nuovo nome potrebbe aggiungersi alla lista.

Lo scorso aprile, Massimo Giletti ha visto chiudere Non è l’Arena, il suo programma su La7. Sebbene il conduttore sia ancora a disposizione dell’emittente, Oggi lo vedrebbe prossimo ad un ritorno sulla Rai. A spendersi perché Giletti approdi a Viale Mazzini sarebbe il vicepremier Matteo Salvini, il quale nutrirebbe grande stima nei suoi confronti, sia umana che professionale. Nonostante siano ancora da definire tempistiche e modalità, Giletti tornerebbe in Rai con un nuovo format che, stando a quanto riportato, arriverebbe a settembre o, al massimo, ad inizio 2024.

Si allontanerebbe la possibilità che sia Giletti ad occupare quello spazio di Rai 3 lasciato libero da Fabio Fazio dopo il suo passaggio a Discovery. Non è ancora chiaro se lo scenario sopra descritto possa effettivamente concretizzarsi, così come non si hanno dettagli su che tipo di programma potrebbe condurre Massimo Giletti. Qualora questa indiscrezione possa diventare realtà, per il conduttore si tratterebbe di un ritorno nell’emittente in cui ha trascorso quasi trent’anni di carriera.

Va ricordato che, solo qualche giorno fa, Massimo Giletti era stato avvistato negli studi Rai. Pur non essendo chiare le motivazioni, avevano ripreso quota le voci su un suo ritorno a Viale Mazzini. È possibile che ai vertici dell’azienda abbiano avanzato una proposta di lavoro a Giletti, che aveva lasciato la Rai nel 2017 dopo un mancato rinnovo del contratto. Non si hanno, comunque, certezze in merito alla reale motivazione della visita del conduttore. Solo l’annuncio dei prossimi palinsesti potrebbe alleviare qualche dubbio.

Massimo Giletti, che dopo l’addio alla Rai nel 2017 aveva scelto La7 per proseguire la sua carriera, è stato reduce di una chiusura anticipata di Non è l’Arena. Il direttore Urbano Cairo aveva motivato la decisione, spiegando come i costi erano diventati impossibili da sostenere. Non resta che attendere ulteriori conferme per scoprire se Massimo Giletti rimarrà a La7 o sceglierà di tornare in Rai, dove ha trascorso quasi trent’anni di carriera televisiva.

Torna in alto