Marlon Brando, venduto all’asta l’archivio del “Padrino”

Venduto all’asta l’archivio sulla lavorazione del film Il Padrino (The Godfather, 1972), diretto da Francis Ford Coppola e tratto dall’omonimo romanzo di Mario Puzo. La collezione apparteneva a Marlon Brando, scomparso a 80 anni nel 2004, che aveva interpretato don Vito Corleone, capo di una famiglia mafiosa divenuta con il tempo una delle più potenti a New York. L’archivio è stato aggiudicato da Bonhams a Los Angeles per 100 mila 312 dollari (82 mila 398 euro). Della collezione di cimeli fanno parte: la terza bozza della sceneggiatura, 158 pagine dattiloscritte e datate 29 marzo 1971, con la copertina che reca il titolo a caratteri in stampatello The Godfather; una raccolta di documenti dattiloscritti della produzione cinematografica datati tra il 12 aprile e il 4 giugno 1971; circa 35 pagine di orari delle prove; tre promemoria dell’assistente di Coppola inviati a Brando su aspetti specifici della sceneggiatura e anche di richieste di autografi. Sono presenti anche due telegrammi: uno inviato da Michael Winner a Brando il 19 febbraio 1971 (“Congratulazioni per essere il Padrino. Mi piacerebbe essere uno dei tuoi figliocci”) e l’altro da Malcolm Stuart sempre a Brando l’8 febbraio delo stesso anno (“Congratulazioni per Il Padrino, credo di meritare più di una torta in faccia per essere responsabile dell’affare che sta per arrivare. In ogni caso sono felice e so che sarai superbo)”. Nell’archivio sono presenti varie riviste e giornali contenenti articoli riguardanti le riprese e l’uscita del film, alcuni raffiguranti Brando in copertina tra cui NewsweekLifeTimeRolling StoneVariety e The Hollywood Reporter.

Tag:, ,