Marco Mengoni accorcia “Due vite” e la porta all’Eurovision. Poi andrà anche a Kiev

Al concorso internazionale le canzoni in gara non possono durare più di tre minuti e così, a maggio, il nostro rappresentante a Liverpool dovrà portare una versione ridotta del brano vincitore di Sanremo 2023

Nei giorni immediatamente successivi al successo sanremese, si era ipotizzato che Marco Mengoni potesse presentarsi all’Eurovision 2023, a Liverpool dal 9 al 13 maggio, con una canzone nuova, in lingua inglese, più vicina allo spirito internazionale della competizione e più corta dei 3 minuti e 45 secondi di “Due Vite”, il brano vincitore del Festival. 

Invece no, è arrivata la conferma ufficiale: la canzone che ha trionfato a Sanremo sarà quella che rappresenterà l’Italia all’Eurovision anche se dovrà essere accorciata.

La notizia non è arrivata da Marco Mengoni, ma è stata affidata ad un indizio sul web: sul video ufficiale della canzone, caricato su YouTube, al titolo del brano è stata aggiunto “Official Video – Sanremo 2023 – Eurovision 2023″ e nel box con tutte le informazioni sulla canzone sono stati aggiunti un paio di hashtag che confermano quanto già ufficializzato dal titolo: #Eurovision2023 #Eurovision.

“Due Vite” era sul primo gradino del podio della Riviera prima di “Cenere” di Lazza (secondo classificato) e “Supereroi” di Mr. Rain (terzo classificato), ma non è tra le favorite per la vittoria dell’Eurovision: i bookmakers la escludono anche dalla top 10. Il cantante italiano, secondo le previsioni, potrebbe classificarsi 12°, ma si tratta solo di pronostici.

Liverpool, sede del contest 2023, non è l’unico appuntamento importante per Marco Mengoni che ha accettato l’invito di Zelensky al vincitore scritto nella lettera che Amadeus ha letto durante l’ultima durante del Festival. “Ci andrei tutti insieme – ha detto Mengoni – più andiamo meglio è. Più voci siamo, più forte arriva il messaggio“. 

Intanto, in attesa di questi due momenti cruciali, il cantante che si prepara al tour “Marconeglistadi” (sette date con gran finale a “San Siro”, a Milano, tra giugno e luglio) è stato anche a Los Angeles e ha partecipato a uno degli after party degli Oscar. Mengoni è stato infatti tra gli invitati della festa organizzata da Elton John con la sua AIDS Foundation.

Exit mobile version