L’Estetista Cinica (Cristina Fogazzi) si sfoga sul caso Ferragni

Cristina Fogazzi, nota come l’Estetista Cinica nel mondo dei social, ha espresso il suo disagio su Instagram riguardo alle pressioni e alle richieste di esprimere opinioni su alcune persone, in particolare su Chiara Ferragni. In uno sfogo, ha dichiarato di non voler partecipare a una sorta di “hunger games” online, evitando di coinvolgersi in polemiche o critiche nei confronti di persone che conosce personalmente e con cui è amica.

Dice: “E’ da un mese che mi viene chiesto cosa penso di Chiara Ferragni ma perché dovrei dare la mia opinione su una persona che conosco e con la quale siamo amiche? Perché devo venire qua a sputare in faccia ad una persona che conosco e con la quale sono amica? Non mi sembra il caso”.

Fogazzi ha sottolineato che la situazione sui social media sembra essere diventata un campo di battaglia in cui le persone cercano di screditare gli altri per preservare la propria reputazione. Ha enfatizzato la sua volontà di evitare di partecipare a questo tipo di dinamiche, sottolineando che se ha qualcosa da dire a una persona vicina, preferisce farlo privatamente invece che di fronte a un vasto pubblico.

L’influencer bresciana aggiunge anche: “Io hunger games non lo faccio, non mi troverete mai in un’arena a tirare i capelli a una persona alla quale sono vicina per non farmi giudicare male. Per fortuna credo ancora che ognuno risponda per sé e che se le persone che ti sono vicine inciampano o gli succede qualcosa, allora glielo dici di persona, non davanti a un milione di follower, sennò sei una merda nella vita di tutti giorni e in quella di Instagram”.

Infine, l’influencer ha rivelato di aver pensato di chiudere i suoi canali social, ma ha poi riflettuto sul fatto che attraverso la sua presenza online riesce a sostenere finanziariamente alcune persone: “Che brutta questa cosa. E che paura. Per la prima volta in tanti anni ho pensato: chiudo tutto. Poi però sono sempre qua perché alla fine do da mangiare a un po’ di persone”. In conclusione, ha evidenziato la complessità e la pressione del mondo online, ma ha deciso di rimanere attiva nonostante le sfide.

Torna in alto