Michael Bublè va in pensione: “La malattia di mio figlio ha cambiato ogni cosa”

Michael Bublè si ritira dalla scene

Dopo 75 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, Michael Bublè a 43 anni decide di andare in pensione, smette di cantare per stare al fianco della sua famiglia.Lo rivela in un’intervista che ha rilasciato al Daily Mail. Il motivo che ha spinto il talentuoso cantante a compiere questa scelta è stata la malattia del figlio di cinque anni che, secondo le parole di Bublè, “ha cambiato la percezione della mia vita.”

Il prossimo 16 novembre uscirà “Love”, l’ultimo album dell’artista e poi nessuno più sentirà la voce calda e prorompente di Michael Bublè. “Lascio la musica al top della mia carriera” afferma durante l’intervista, “non voglio più apparire sui giornali, non userò più i social e non leggerò più le recensioni. Le mie priorità sono cambiate, ogni cosa è cambiata dopo la malattia di Noah.” Il figlio del cantante ha affrontato e sconfitto una difficile battaglia contro il cancro che aveva spinto Michael Bublè a prendersi un periodo di riposo dalle scene. Ritornato con un nuovo album, ha deciso che è arrivato il momento di rivedere le sue priorità. “La musica fa parte del passato, ora voglio pensare alla mia famiglia. Quello che mi è capitato è stato un duro colpo.” Durante l’intervista afferma inoltre che una parte dei proventi del suo ultimo LP, saranno devoluti all’associazione “Stand Up to Cancer”.

Michael Bublè è sposato con la modella Luisana Lopolato e oltre ad essere i genitori di Noah, hanno altri due figli: Elias di appena due anni e Vida nata qualche mese fa. È in rotazione “When i fall in love”, cover di un brano del 1957, a cui seguirà “Love you Anymore” scritta da Charlie Puth.

Carlo Lanna, il Giornale

Tag:, , , , , , , , , ,