Shia LaBeouf è Padre Pio nelle foto del film. Casting controverso per accuse alla star

La star di successi come Disturbia, Surf’s Up e Transformers è attualmente impegnata sul set del nuovo film diretto da Abel Ferrara, un biopic su Padre Pio. Sono state condivise sui social network le prime immagini che ritraggono l’attore nei panni del santo di Pietrelcina, che vi mostriamo in questo articolo. Un casting controverso per via delle accuse di abusi alla star protagonista

Shia LaBeouf è attualmente impegnato sul set del nuovo film diretto da Abel Ferrara dedicato a Padre Pio.
La star di successi come Disturbia, Surf’s Up e Transformers si cala nei panni  del santo di Pietrelcina e in queste ore sono state condivise le prime immagini della trasformazione di LaBeouf per esigenze di copione.

Circa un anno fa era stato annunciato che Ferrara dopo il suo thriller sulla pandemia intitolato “Zeros and Ones” si sarebbe dedicato anima e corpo a un biopic di Padre Pio. Quasi subito era stato annunciato come protagonista Shia LaBeouf. “Un casting che assume un certo livello di meta contesto perverso, considerando le sue recenti accuse di abusi” scrive il giornalista Jordan Raup sul magazine statunitense The Film Stage.

Raup si riferisce al fatto che nel 2020 LaBeouf è stato accusato e denunciato da FKA Twigs (la sua ex fidanzata) per violenza sessuale e abusi. Nel cast del film c’è anche Willem Dafoe (su di lui non pende nessuna accusa di abusi, a onor di cronaca).

Potete guardare le prime foto del film con Shia LaBeouf nel ruolo di Padre Pio in fondo a questo articolo.

IL FILM

Abel Ferrara aveva già esplorato a fondo la vita di Padre Pio in un documentario del 2015, dal titolo “Alla ricerca di Padre Pio” (titolo originale: “Searching for Padre Pio”).
Questa volta ha sceneggiato lui stesso il film biografico, assieme a Maurizio Braucci (sceneggiatore del film di Pietro Marcello, “Martin Eden”).

Il nuovo film di Ferrara “seguirà lo status di Padre Pio come simbolo di speranza per il popolo italiano durante il difficile periodo tra le due guerre del Paese ed esposizione delle stigmate”, continua Jordan Raup su The Film Stage.

LA SCELTA DI CASTING RICADUTA SU SHIA LABEOUF

Circa la scelta di casting, Abel Ferrara ha detto: “Per Shia, iniziò a conoscere Pio proprio mentre stava scoprendo il proprio cristianesimo. Con questo film ha fatto un tuffo nel buio, si è buttato. Andò a vivere per mesi in un monastero, condivise il tempo con i suoi fratelli. È stata una scoperta molto potente”, ha spiegato il regista.

Nell’agosto 2021 un video su Instagram aveva testimoniato il lavoro che Shia LaBeouf stava facendo con dei frati per calarsi in maniera più convincente nella parte. Padre Hai Ho, uno dei frati con cui l’attore ha vissuto e collaborato, ha testimoniato tutto con un video sul social network (che vi riproponiamo in fondo a questo articolo).

IL RAPPORTO DI ABEL FERRARA CON PADRE PIO

Durante le riprese del film, Abel Ferrara ha parlato del suo rapporto con Pio da Pietrelcina, al secolo Francesco Forgione. “È stato mio padre a parlarmi di Padre Pio”, ha detto il regista, ricordando i suoi giorni trascorsi nella chiesa di New York quando era un bambino. “Ho subito capito che solo in questi luoghi potevo fare un film mistico, mitico, ma anche vero e reale. Ho cercato di entrare nel cuore di Padre Pio, di capire chi era, la sua storia, la sua spiritualità. Siamo venuti qui per capire il miracolo e un miracolo sta avvenendo”.

Con quel “qui” Ferrara si riferisce alla Puglia, regione in cui Padre Pio non è nato (lui è nato a Pietrelcina, in provincia di Benevento, in Campania) ma dove sorge la chiesa di Padre Pio, anche conosciuta come santuario di san Pio, ossia il luogo di culto religioso cattolico di San Giovanni Rotondo, in provincia di Foggia, nel territorio dell’arcidiocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, dedicato a Padre Pio da Pietrelcina.
La pellicola segue la vita e le opere del religioso durante il periodo tra le due guerre e l’esposizione delle stigmate.
Il biopic su Padre Pio probabilmente verrà presentato in autunno. Anche se non ci sono ancora notizie ufficiali riguardanti la première, si pensa che possa essere presentata in anteprima a Venezia 79.
In un’intervista uscita il mese scorso, Ferrara ha rivelato che stava progettando di recarsi in Ucraina per girare un documentario: “Sento di doverlo fare”.

PADRE PIO

Padre Pio, al secolo Francesco Forgione, “è uno dei santi più amati dai cattolici italiani, sebbene attorno alla sua figura ci siano state negli anni anche diverse controversie”, scrive il giornalista Davide Di Francesco sul magazine Ciak.

Morto nel 1968 a 81 anni, fu beatificato da Giovanni Paolo II nel 1999 per poi diventare santo nel 2002, “uno dei processi di canonizzazione più rapidi visti nella chiesa cattolica”, continua Di Francesco.

In attesa di vedere il biopic diretto da Abel Ferrara, ecco le prime foto dal set che rivelano come sarà LaBeouf nei panni del santo.





Exit mobile version