Parpiglia chiede a Fedez di non far partecipare Gemitaiz al concerto LoveMi

Gabriele Parpiglia tramite il suo profilo Instagram ha chiesto pubblicamente a Fedez di cacciare Gemitaiz dalla scaletta del concerto benefico LoveMi che andrà in onda su Italia 1. Questo perché ieri il rapper ha scritto ‘Alleluja’ in merito alla morte di Silvio Berlusconi.

“Non perderò tempo a rispondere a nessuno. Non siete d’accordo? Unfollowate pure” – le parole di Gemitaiz dopo la polemica – “La libertà d’espressione è ancora in vigore. […] Nel giorno della sua morte politici e giornali parleranno di lui come di uno statista, di un esempio di grande imprenditore, di uomo al servizio dello Stato. […] Noi però ricordiamo bene cosa ha rappresentato: uno dei più veementi promotori negli ultimi 30 anni delle peggiori politiche antipopolari, di guerre, privatizzazioni, liberalizzazioni e tagli alla spesa sociale. […] Con le sue imprese si è arricchito sulle spalle dei lavoratori e a spese della collettività, costruendo sul potere mediatico il proprio consenso politico. […] Un curriculum fatto quindi di sfruttamento, leggi ad personam, accuse di corruzione, evasione fiscale, rapporti con la criminalità organizzata e lotta contro i diritti e le condizioni di vita degli strati popolari. Non lo piangeremo”.

Parole che non sono affatto piaciute a Gabriele Parpiglia che ha così chiesto pubblicamente a Fedez di rimuoverlo dalla scaletta.

“Carrellata di geni che non hanno aspettato nemmeno 24 ore per scagliarsi contro la morte di un uomo, padre, compagno, nonno; persona che ha sfamato e ancora oggi fa mangiare milioni di famiglie. Il diritto alla critica, la libertà di pensiero, il non essere censurati sono elementi fondamentali per la nostra evoluzione, ma la sensibilità, il rispetto, l’aver un minimo di cuore pensando a chi sta male pur avendo idee opposte sono valori assenti per chi vive immerso nell’ignoranza dei like. O solo nel l’ignoranza”. – Ha scritto Parpiglia – “PS: mi auguro che Fedez non porti sul palco di LoveMi tale Gemitaiz il primo che ha gioito per la scomparsa di Silvio Berlusconi, il primo che è pronto a farsi promo/pubblicità su Italia 1 e quindi Mediaset. Un contro senso direi. Su Gemitaiz levati dal c*zzo per rispetto a te stesso in primis”.

La risposta di Gemitaiz: Sono sicuramente stato indelicato e impulsivo, non sto qua a giustificarmi o a dire perché tanto non frega niente a nessuno. Ci tengo però a dire che a me di andare su Mediaset non me ne frega niente, io sono stato invitato a suonare a un concerto di beneficenza e per me è solo un piacere contribuire ad eventi del genere e chi mi conosce lo sa. Possono tranquillamente non trasmettermi in televisione e lo farei lo stesso, non ho mai usato la tv, non l’ho mai guardata e non ho interesse a farvi parte. Se volessero eliminarmi dalla line up o non trasmettermi in televisione accetterei la decisione senza tanti problemi, sarebbe anche l’ennesima riprova che la musica e la televisione sono due mondi separati che non c’entrano niente l’uno con l’altro”.

Exit mobile version