Il corto “L’oro di famiglia” è candidato al David di Donatello

È candidato al David di Donatello 2021 nella categoria ‘miglior cortometraggio’ ‘L’oro di famiglia’ del regista siciliano Emanuele Pisano e dell’autrice salernitana Olimpia Sales. Il corto, prodotto e distribuito da Pathos Distribution, a poco più di un anno dalla prima proiezione, ha incassato già il premio Rai Cinema Channel all’Ortigia Film Festival e più di trenta riconoscimenti in festival nazionali e internazionali, oltre ad essere stato selezionato anche dalla Fice, la federazione italiana Cinema d’Essai, per l’iniziativa ‘Cortometraggi che passione’.Protagonista de ‘L’oro di famiglia’, quindici minuti che raccontano il legame viscerale che attanaglia l’uomo alle proprie origini e al proprio passato, è l’attore siciliano Danilo Arena, che sulla scena è Salvo. “Lo stile di regia scaturisce dal desiderio di entrare il più possibile dentro la storia. La macchina da presa si trasforma così in un ulteriore attore che sconfina all’interno dei luoghi calpestati dal protagonista”, spiega il regista, chiarendo che, “tuttavia, si tratta di uno sguardo volutamente impreciso”. Olimpia Sales, salernitana di Pagani che dal 2016 lavora come autrice televisiva e sceneggiatrice per serie tv kids, sottolinea che “la necessità del protagonista è quella di vivere di nuovo un momento legato al proprio passato. È un impulso che lo spinge a deviare i suoi passi per rimettere a posto quel che di più prezioso possa avere un nucleo familiare, i ricordi”. 

Tag:cinema, cortometraggio, david di donatello, iniziativa, l'oro di famiglia

Exit mobile version