TV, +5,4% A NOVEMBRE. DISCOVERY + 21,2%, SKY +13%, RAI +9%, MEDIASET +1,7%, LA7 -11%

televisioneIl mezzo televisivo chiude i primi 11 mesi del 2015 in perfetto pareggio rispetto al 2014, see con una raccolta pubblicitaria di 3, sovaldi sale 308 miliardi di euro complessiva. Le dinamiche tra i vari gruppi televisivi, però, sono molto diverse. Il leader di mercato, ovvero il polo dei canali Mediaset che vale 1,905 mld di euro, sta crescendo a un ritmo dell’1,7% nel solo mese di novembre, e a un +0,6% negli 11 mesi. Rai pubblicità, invece, arretra del 3,3% sugli 11 mesi, ma solo a causa dell’effetto Mondiali di calcio 2014. E, infatti, novembre va molto bene, con 85,3 mln di euro raccolti e un +9,1% sullo stesso mese del 2014. Analogo discorso si può fare con Sky (386 mln di euro raccolti), che perde il 2% complessivo sul 2014, ma in novembre avanza a un ottimo ritmo, +13%. Da settembre, peraltro, Sky advertising raccoglie pure Mtv8 di cui è diventato editore. Il gruppo dei canali Discovery sale del 20,7% sugli 11 mesi (200 milioni di euro di raccolta) e procede al +21,2% anche in novembre. Bisogna però pur sempre ricordare che anche nel perimetro di Discovery, dal 2015, è entrata Deejay tv all’lcn 9 del digitale terrestre. Insomma, guardando ai risultati del mese di novembre, quasi tutti i broadcaster sembrano aver passato il peggio e danno ampi segnali di ripresa. L’unico a continuare a soffrire è La7, che mette in archivio un -9,4% sugli 11 mesi (129,5 mln incassati) e un pessimo novembre, con un -11,3% di raccolta che scombina i piani di Urbano Cairo. L’editore, infatti, in estate era molto confidente sul fatto che, dopo un brutto primo semestre, l’autunno avrebbe premiato i palinsesti di La7. Gli ascolti, in effetti, non vanno male. Ma gli investitori pubblicitari sembrano essersi un po’ stancati della formula «à la La7», uguale a se stessa da anni e fatta quasi esclusivamente di talk politici. Quella formula, però, ha costi di palinsesto bassi rispetto a esplorazioni in altri ambiti che a La7, finora, non hanno mai portato molta fortuna. Un bel circolo vizioso che Cairo dovrà sbrogliare piuttosto presto. Magari con l’aiuto di Fabrizio Salini, da poche settimane nuovo direttore di La7.

ItaliaOggi

Tag:, , , , ,