Tom Cruise, «Mission Impossible» a Roma: le foto (dopo il tampone)

L’attore in questi giorni è nella capitale per le riprese del settimo capitolo della celebre serie: ha fatto il test-coronavirus al Policlinico Umberto I, poi ha «scatenato il caos» ai Fori Imperiali

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Tom-Cruise.jpg

Rumore di spari a Roma, a due passi dai Fori Imperiali, un’auto della Polizia è ferma sul ciglio della strada con una portiera ammaccata. Niente paura, si tratta soltanto del set di «Mission: Impossible 7»: alcuni curiosi si fermano vicino alle transenne aspettando il protagonista, Tom Cruise, che non si fa attendere. Alza una mano per salutare, manda baci a distanza, fa un cuore con le dita, e scatta l’ovazione.

La star di Hollywood è in città già da alcuni giorni dove, per prima cosa, si è sottoposto ad un tampone per il Covid-19 presso il Policlinico Umberto I. Anzi, a dirla tutta, come hanno fatto sapere dalla produzione, la salute dell’intera troupe sarà monitora quotidianamente. Cruise appare in grande forma, con un elegante abito di scena e una mascherina nera sempre su naso e bocca, appena le telecamere si spengono.

Al suo fianco, la collega Hayley Atwell e il regista Christopher McQuarrie, oltre ad un nutrito numero di comparse. Pensare che le riprese nella capitale erano in programma lo scorso marzo, subito dopo quelle a Venezia, ma pochi giorni dopo lo sbarco proprio di Cruise in laguna fu annunciato il lockdown totale. «E’ rintanato al Gritti Palace», hanno scritto alcuni tabloid, ricevendo l’immediata smentita.

Era il 25 febbraio e, va ricordato, la pandemia non aveva ancora colpito con violenza l’Europa. C’era grossa incertezza e l’espandersi del virus spinse l’amministrazione veneziana a chiedere uno slittamento dei ciak previsti. «Sperano di riuscire a realizzare le riprese tra tre settimane», si leggeva all’epoca, «se l’uragano dei contagi non cresce». Sono passati sette mesi e finalmente Cruise può girare in Italia. Nel rispetto delle norme e con la massima attenzione, naturalmente.


Nicola Bambini, Vanityfair.it

Tag:, , , , , , , , , , , , ,