Arnold Schwarzenegger, amico degli animali: «Mai mangiare da soli»

L’attore americano, in prima linea nella battaglia contro i cambiamenti climatici, si conferma star sui social: la foto a tavola con il suo Yorkshire, il celebre pony Whiskey e un asinello è già virale

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Arnold_Schwarzenegger_Pony.jpg

«Mai mangiare da soli».
Arnold Schwarzenegger se la ride mentre siede a tavola in compagnia del suo cane, uno Yorkshire, il celebre pony Whiskey e un asinello: tutti insieme appassionatamente, a cercar di racimolare qualcosa dalla tovaglia.
L’attore americano settantaduenne, tornato di recente al cinema con un nuovo capitolo di «Terminator», si tira indietro e fa spazio ai suoi amici a quattro zampe.

D’altronde non è una novità che Schwarzy sia appassionato di animali, proprio come sua figlia Katherine: lei, tre anni fa, ha pubblicato un libro per bambini, «Maverick and Me», che racconta l’importanza e i benefici del salvataggio e dell’adozione degli animali domestici. Un suggerimento che Arnold segue da tempo nella sua grande villa californiana, dove in giardino si prende cura di parecchi animali.

Su tutti spicca il pony Whiskey, già protagonista in numerose clip di Schwarzenegger. D’altronde non è una novità neppure che l’ex governatore della California sia una star sui social network: la sua pagina Instagram ha quasi venti milioni di follower e lui è bravo a condividere le sue passioni, come appunto quella per gli animali, e le sue battaglie, vedi quella contro i cambiamenti climatici.

Lo scorso maggio, a Vienna, ha incontrato Greta Thunberg e per lei ha avuto parole al miele: «È una visionaria e, come la maggior parte dei sognatori che hanno cambiato la storia, non è sola». Tre mesi fa le ha addirittura regalato un’auto elettrica, tutto naturalmente testimoniato sui social. Come il suo amore per il body building e le reunion con alcuni amici di vecchia data, vedi Clint Eastwood.

In grande forma, a Capodanno, fanno capolino sulle piste da sci: «Nomina un duo più iconico». Quasi impossibile.

Vanityfair.it

Tag:, , , , , ,