La Barbie-mania esplode a tre mesi dal film

Barbie torna a dettare le regole nella cultura pop. Il nuovo trailer dell’attesissimo film di Greta Gerwig con Margot Robbins e Ryan Gosling con al centro la famosa bambola della Mattel ha fatto esplodere in rete e nelle strade la Barbie-mania.

Si chiama Barbiecore il trend che circonda la pellicola con un riferimento all’estetica collegata a un film e l’hashtag replicato su TikTok milioni e milioni di volte. Barbie è icona di stile dagli anni ’50, ma il film della Gerwig che porta la bambola nel mondo reale promette di alzare la posta in chiave femminista toccando molte corde al di là della spensieratezza e il gioco. Al centro c’è sempre e comunque un colore: il rosa shocking preconizzato durante le sfilate per la primavera estate 2023 da Pierpaolo Piccioli per Valentino e poi da Michael Kors, Versace, Dolce e Gabbana, e poi portato sui reali red carpet e su Instagram da icone di stile contemporanee come Rosalia and Kim Kardashian, Gigi Hadid, Florence Pugh, Conan Gray, Billy Porter, Anne Hathaway e Dua Lipa. Kardashian ha posato in rosa come una Barbie in carne ed ossa in una serie di foto su Instagram assieme alle figlie North e Chicago. Intanto, nelle ore immediatamente successive all’uscita del videoclip, le ricerche in rete sul Barbiecore sono raddoppiate, secondo Google Trends. Non è solo moda: le ricerche Google per colorare i capelli al platino come quelli di Barbie e Ken hanno registrato un’impennata di tre volte nell’arco di una notte. Pochi minuti dopo l’uscita del trailer, Isle of Paradise ha spinto le sue gocce autoabbronzanti in una email promozionale all’insegna di “E’ Barbie, ed è abbronzata”. E non è solo beauty: la Gerwig, che ha scritto il copione con il partner Noah Baumbach (Marriage Stories), racconta di una bambola che lascia Barbieland a causa delle sue cosiddette “imperfezioni” per poi scoprire lungo la strada che la perfezione si trova solo dentro di sé. Greta esce da Barnard, il ‘braccio femminile’ della Columbia University e il college ha lanciato una campagna tra le sue ex alunne perché facciano sapere su Instagram “che tipo di Barbie” sono diventate.

Torna in alto