Walter Nudo, il professionista dei reality Vince perché è gentile e poi sparisce

Arrivò primo anche all’Isola dei famosi 2003. “Ora voglio davvero fare tv”

Che esistano professionisti del settore, ossia gente che fa il concorrente di reality per lavoro, è ormai cosa nota.

Ma che un personaggio addirittura arrivi a vincerne due, è abbastanza singolare. Walter Nudo, dopo aver trionfato a L’isola dei Famosi nel 2003 si è appena aggiudicato anche il podio del Grande Fratello Vip, battendo in finale lo chef Andrea Mainardi. «Un amico mi ha detto, tu fai un reality lo vinci e poi sparisci per dieci anni, si sa». Ma nudo, che in effetti negli ultimi anni non ha messo molto a frutto la sua vittoria all’Isola, sul suo futuro televisivo ha le idee chiare. «Mi piacerebbe portare in tv temi che parlano ai giovani. Per ora mi godo la vittoria». Una vittoria che, all’inizio dell’avventura, era inaspettata. «Sono entrato nella casa del GF con 18mila followers su Instagram, relativamente pochi, rispetto ad altri concorrenti. Ma ho usato la carta di sempre, sono stato me stesso».

Insomma, quando Walter Nudo fa se stesso, non ce n’è per nessuno. Nasce in Canada: da giovane ha fatto di tutto, dal cameriere, al lavapiatti, al pizzaiolo, all’autista, al ballerino e persino allo spogliarellista. Ha due figli, Elvis e Martin, entrambi danzatori classici, che vivono all’estero e a cui ha chiesto scusa in diretta. «L’ho fatto perché per via di questa mia partecipazione al Gf sono stati costretti a ricordare una sofferenza». Quando nel 2003 andò all’Isola, i suoi figli, all’epoca di tre e sei anni, ne soffrirono molto: «Mi vedevano in tv, dimagrito, non avevano gli strumenti per capire la situazione. Con questa mia partecipazione temevo di rinnovare loro un vecchio dolore. Mi hanno proposto il GfVip fin dalla prima edizione, ma ho sempre detto di no per loro. Ora che sono cresciuti, mi hanno rassicurato e ho accettato. Ma ho cercato di mostrarmi sempre contento e sereno, per farli stare tranquilli. E ora la mia vittoria ha messo un punto su quelle paure, loro e mie».

Galante, pacato, mai pettegolo. Al GF si è prestato alle gag con la marchesa d’Aragona, accettandone le avances, finte o vere che fossero, sempre con classe. Un esempio del fatto che in tv si può fare di tutto, con la maniera giusta. Campione di karate da giovanissimo, a diciannove anni comincia a studiare recitazione prima a Los Angeles e poi a Roma, ma è col Maurizio Costanzo Show che raggiunge la popolarità nel ’95. Nel ’97 ottiene una co-conduzione con Alessia Marcuzzi in Colpo di Fulmine. Nel frattempo gira l’Italia con la propria band esibendosi come cantante con cover anni ’70, fa pugilato e guida auto da corsa. Ma di programmi suoi, nemmeno l’ombra. Nel 2009 recita negli USA nel film Hopeful Notes, di Valerio Zangoli. Ha un debole per la spiritualità, di cui spesso ha parlato anche al GF (diventato materiale per la Gialappa’s..). Nel 2015 è concorrente al Tale e quale Show e addirittura appare in una serie in America, Agent X, con Sharon Stone. Non si preclude niente, ma non ha mai ottenuto la luce che altri urlatori hanno ottenuto. Walter Nudo piace perché è uno di noi, un vincitore mediano, che dovrebbe finalmente ottenere ciò che merita.

Lorenza Sebastiani, il Giornale

Tag:, , , , , , , , ,