Camilla, che è un «pilastro di sostegno» per Meghan e Harry

La duchessa di Cornovaglia non è mai stata coinvolta nella vita personale di William e Harry (per ovvi motivi), ma è sempre stata dalla parte dell’ex attrice americana fin dal suo arrivo nella royal family. Ecco perché

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è meghan-markle-camilla-parker-bowles-1548415730-1.jpg

Mentre Meghan Markle e Harry affrontano ancora le «conseguenze» delle dichiarazioni choc rilasciate nell’ormai famoso documentario – in cui, a differenza degli altri Windsor, hanno voluto mostrare per la prima volta le loro emozioni in pubblico (oltre che confermare la presunta «faida» tra fratelli) – possono contare su un’insolita alleata: Camilla Parker Bowles.

Secondo Vanity Fair America la duchessa di Cornovaglia, che ben conosce l’effetto degli scandali finiti in prima pagina, si è offerta di stare vicino alla coppia, fornendogli consigli e supporto.

«Penso che Camilla sia rimasta probabilmente sorpresa come tutti gli altri, quando è uscito il documentario, e forse fino a quel momento non si era resa conto di quanto Harry e Meghan stessero soffrendo», ha rivelato una fonte, «Vuole che tutti vadano d’accordo e siano felici. Il suo mantra è: continua a sorridere. Non vuole vedere nessuno soffrire, è affezionata a Meghan e potrebbe anche essere un’ottima alleata».

I tre la scorsa settimana avrebbero dovuto partecipare a un evento insieme, il Field of Remembrance Service a Westminster Abbey, ma Camilla è stata costretta a rimanere a casa per «una seria infezione respiratoria», come ha fatto sapere una nota di palazzo. Per il principe e l’ex attrice americana, però, ha sempre fatto tutto il possibile, fin dai giorni del royal wedding. È nota per per non essere coinvolta nella vita personale di William e Harry, ha continuato ancora l’insider, «ma Camilla è anche conosciuta e amata a palazzo per la sua natura genuina e compassionevole».

Secondo la biografa reale Sally Bedell Smith, la 70enne è in una posizione unica per consigliare e persino per aiutare Meghan, visto che la sua vita all’interno della royal family non è mai stata mai facile. «Penso che Camilla possa facilmente provare empatia per Meghan visto il suo trascorso con i media», ha fatto sapere Smith. «A un certo punto, nessuno è stato più assediato dai media quanto Camilla».

Il suo passato, del resto, è storia. Camilla, si sa, è stata coinvolta nel divorzio tra la principessa Diana e il principe Carlo, ed è stata presa di mira dai media quando le registrazioni delle sue telefonate con Carlo sono diventate pubbliche nel 1993. Il suo rapporto col principe, però, è riuscito a resistere, fino alle nozze del 2005. «Meghan potrebbe imparare una quantità enorme da Camilla», ha continuato Smith a Vanity Fair, «Penso che Camilla sia davvero una persona gentile e, sebbene ci siano molte differenze tra loro due, sono state entrambe destinatarie di una stampa negativa». Ma oggi la seconda moglie di Carlo è amichevole con tabloid e fotografi.

Anche Kate Middleton, dopo che il documentario è andato in onda, ha fatto del suo meglio per riavvicinarsi ai cognati. Gli ex Fantastici Quattro si sono appena incontrati in pubblico, durante le celebrazioni del Remembrance Day, ma sono rimasti distanti, ognuno al suo posto. Come, d’altronde, richiedeva la sollennità delle commemorazioni. Non resta che aspettare la prossima occasione «informale».

Vanityfair.it

Tag:, , , , , , , , , , , , ,