“Quando le mani si sfiorano”

Gli orrori dell’Olocausto e la questione razziale prendono una forma di rado vista in precedenza con il film programmato da Rai Movie per la prima serata (21.15) di mercoledì 12 luglio: “Quando le mani si sfiorano”.

Siamo in Germania, nel 1944. Leyna è la figlia di una donna tedesca e di un soldato franco-senegalese: il regime nazista vorrebbe sterilizzare la ragazza, per interrompere la discendenza.

Con l’inasprirsi delle persecuzioni Leyna viene arrestata e spedita in un campo di lavoro. Nel frattempo, si era innamorata del giovane Lutz, il quale per avventura viene arruolato proprio fra i carcerieri del lager dov’è stata imprigionata la ragazza, che fra l’altro aspetta un bambino da lui. Film originale e appassionato sulla persecuzione e l’orrore dei campi di sterminio: la misura dei protagonisti e la verve romantica della storia sostengono un intreccio complesso, sospeso fra amore e guerra, follia e riscatto.

“Quando le mani si sfiorano” (“Where Hands Touch”, Gb / Belgio / Canada / Usa 2017) di Amma Asante, con Amandla Stenberg, George McKay, Abbie Cornish, Christopher Eccleston.

Exit mobile version