Concorso Superblast II: la Manifattura Tabacchi di Firenze cerca sei artisti under 40

Sei residenze per sei artisti internazionali under 40: al via la seconda edizione del concorso internazionale che permetterà a sei autori del nostro tempo di misurarsi con gli spazi di Manifattura Tabacchi Firenze, dove è in corso uno dei più ambiziosi progetti di rigenerazione urbana d’Europa, e con le peculiarità del tessuto artistico e artigianale toscano

Spetterà ad Andrea Lissoni, direttore artistico di Haus der Kunst a Monaco, Chiara Parisi, direttrice del Centre Pompidou di Metz, Elena Magini, curatrice al Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato, e Caterina Molteni, assistente curatrice al MAMbo di Bologna, giudicare le candidature che saranno presentate nell’ambito della seconda edizione di SUPERBLAST. A poco meno di un anno dal debutto, sta infatti per rinnovarsi l’appuntamento con il concorso internazionale riservato agli artisti under 40: i sei vincitori del bando saranno assegnatari di altrettante residenze che avranno luogo negli spazi (in corso di rigenerazione) della Manifattura Tabacchi Firenze.

IL CONCORSO SUPERBLAST II ALLA MANIFATTURA TABACCHI

Promosso nell’ambito del programma di arte contemporanea di Manifattura Tabacchi NAM – Not A Museum, il concorso si rivolge ad artisti maggiorenni residenti in Italia e all’estero, di qualsiasi provenienza geografica, con età inferiore ai 40 anni. La partecipazione, libera e gratuita, è aperta ad autori in formazione individuale o in raggruppamenti. Non sono previste limitazioni rispetto alle pratiche artistiche dei candidati: di conseguenza potranno prendere parte alla selezione autori che operano con scultura, pittura, sound and new media art, performance, così come nelle pratiche coreografiche e relazionali e nei progetti workshop-based. Analogamente alla prima edizione, associata al tema del rapporto tra uomo e ambiente e contraddistinta dall’invio di oltre 700 candidature in rappresentanza di 48 Paesi, anche SUPERBLAST Isi lega a un preciso ambito di indagine. Questa volta il focus è il concetto di “traccia”, in un’accezione estesa che include le categorie di tempo (nella sua dimensione attuale, passata e futura) e di spazio. 

I PREMI PER I 6 ARTISTI UNDER 40 SELEZIONATI

A partire dal 13 gennaio fino al 1° marzo 2022 sarà possibile inviare la propria candidatura; i sei vincitori saranno annunciati il 24 aprile 2022 sui canali di Manifattura Tabacchi e NAM – Not a Museum. Le residenze si svolgeranno da maggio a luglio 2022, in un “ambiente critico, informale e non competitivo“, come precisano gli organizzatori. Previsti workshop, incontri e attività che stimoleranno la conoscenza diretta della città di Firenze e del territorio circostante, dando così vita a un’esperienza in grado di incentivare le connessioni tra l’arte contemporanea e il tessuto imprenditoriale, culturale e artigianale locale. In coerenza con lo spirito di NAM – Not A Museum, curato da Caterina Taurelli Salimbeni, che si basa sul principio dell’interdisciplinarità, sul coinvolgimento della comunità e sull’indagine del rapporto tra arte, scienza e natura, gli artisti godranno di una condizione di piena libertà. Oltre allo studio e all’alloggio, disporranno di € 5.000 per la produzione del proprio lavoro. Gli esiti di SUPERBLAST II saranno quindi svelati nell’ambito di una mostra collettiva, che la Manifattura Tabacchi ospiterà a settembre 2022. In autunno verrà data alla stampe la pubblicazione dedicata al progetto; a curarla sarà la casa editrice NERO Editions, che è partner del progetto insieme al laboratorio fondato da Edoardo Tresoldi STUDIO STUDIO STUDIO.

[Immagine in apertura: SUPERBLAST I WIP Federica di Pietrantonio Photo Giovanni Savi]



Torna in alto