Anna Foglietta interviene su “Unica”, il docufilm che ha diviso l’opinione pubblica: “Il tradimento, però, spiattellato così mi disturba enormemente”

(di Federica Zito) Se prima del docufilm Unica” la separazione tra Ilary Blasi e Francesco Totti era sulla bocca di tutti, oggi lo è ancor di più. Questa mossa della Blasi tanto inaspettata quanto “divertente” racconta in maniera molto dettagliata la fine del matrimonio tra i due, raccontando retroscena e dettagli di una delle separazioni più mediatiche di tutti i tempi.

C’è chi ha apprezzato il modo in cui la Blasi ha raccontano la vicenda, come Michelle Hunziker e chi invece ha trovato questa cosa “disturbante”, come Anna Foglietta, che in occasione del suo nuovo film “Elf me ” in un’intervista ha parlato di amori e infedeltà ed era quindi inevitabile citare “Unica”.

“Io penso che il tradimento sia una delle cose più dolorose da scoprire ma anche da fare – ha esordito l’attrice – Ed è forse questa la cosa, come a dire, più eccitante perché il dolore resta sempre uno dei motori che ci alimenta. Il tradimento, però, spiattellato così mi disturba enormemente. Credo che ci sia un limite, e che questo vada oltre. Insomma, non è la mia storia”, ha detto l’attrice.

Questo docufilm ha quindi diviso l’opinione pubblica sia nel mondo dello spettacolo sia nei telespettatori. Ad oggi molte domande sulla loro separazione sono state risolte e la risposta più “fredda” è quella della Blasi arrivata attraverso un docufilm (non a caso il titolo rimanda alla famosa scritta sulla maglia indossata da Francesco Totti nel marzo 2002, quando la storia con Ilary era agli inizi).

Se lei ha scelto questa strada per far conoscere al mondo i motivi della separazione, dall’altra parte, Francesco Totti ha scelto il silenzio e l’indifferenza verso una situazione forse non troppo comoda per l’ex calciatore.

zitofederica.redazione@gmail.com

Torna in alto