MARTE, TRA FICTION E SCIENZA IN TV

Da Ron Howard e Grazer miniserie evento National Geographic

Un viaggio sul pianeta rosso, tra scienza e fantascienza in una nuova serie televisiva prodotta dai premi Oscar Ron Howard e Brian Grazer. ‘Andare sempre oltre’. L’uomo per sua natura è un esploratore. Evento globale in 171 paesi del mondo in 45 lingue diverse. La serie andrà in onda su National Geographic (canale 403 di Sky) il martedì alle 20.55, dal 15 novembre. A fare gli onori di casa alla premiere a Roma Kathryn Fink (AD Fox Networks Group Italy) e i membri del cast, tra i quali l’attrice Clementine Poidatz, vista nella serie tv Profiling e nel film di Sofia Coppola Marie Antoinette. Presente anche la costumista italiana della serie Daniela Ciancio. Nel 2033 lo sbarco dell’uomo su Marte sta per diventare realtà, mancano 90 secondi all’ammaraggio e la navicella Dedalus trasporta un equipaggio internazionale composto da sei astronauti attentamente selezionati per la missione. Muniti della più avanzata tecnologia, questi astronauti dovranno stabilire la prima base su Marte. Ma non tutto sembra andare come dovrebbe, qualche elemento non funziona e il disastro non è più semplice ipotesi. Stacco dalla fiction e ritorno al 2016 con interviste alle menti più brillanti del mondo scientifico. Molte le celebrities che incuriosite dal mondo National Geographic e dal respiro globale dell’evento, hanno partecipato alla serata.
Hanno sfilato su uno yellow carpet d’eccezione: Tania Cagnotto, Fortunato Cerlino, Alessandro Roja, Carolina Crescentini, Andrea Delogu, Francesco Montanari, Gian Marco Tognazzi, Barbara Ronchi, Caterina Guzzanti, Clara Alonso, Chiara Nasti e Roberto De Rosa, Alessandro Militi Vice President Marketing & Sales di Fox Networks Group Italy e molti altri.
Marte si sviluppa tra il presente e un ipotetico futuro, il 2033, unendo gli elementi di un film a interviste a scienziati e personaggi provenienti dall’ambito della ricerca spaziale. La serie annovera contributi di alcune delle menti più brillanti del mondo scientifico, dedite allo studio della conquista del Pianeta Rosso; tra questi Elon Musk, fondatore di SpaceX, l’azienda aereospaziale statunitense che sta lavorando allo sviluppo di tecnologie per ridurre i costi dell’accesso allo spazio, Charles Bolden, amministratore delle NASA ed ex astronauta, James Lovell, comandante dell’Apollo 13, Jennifer Trosper, mission manager di Mars2020, e Andy Weir autore di The Martian. La serie vanta inoltre una colonna sonora d’eccezione, firmata dal frontman dei Bad Seeds Nick Cave e da Warren Ellis. Ad interpretare l’equipaggio della navicella Dedalus, Ben Sawyer (Battlestar Galactica: Blood e Chrome), Jihae (cantautrice), Alberto Ammann (Narcos), Clementine Poidatz (Profiling), Sammi Rotibi (Batman vs Superman: Dawn of Justice), Anamaria Marinca (Fury).

Tag:Alessandro Militi, Alessandro Roja, Anamaria Marinca, andrea delogu, Barbara Ronchi, Brian Grazer, carolina crescentini, caterina guzzanti, Charles Bolden, Chiara Nasti e Roberto De Rosa, Clara Alonso, Daniela Ciancio, fiction, fortunato cerlino, Francesco Montanari, gian marco tognazzi, Marte, national geographic, Oscar Ron Howard, Roma Kathryn Fink, Sammi Rotibi, scienza, tania cagnotto, tv

Exit mobile version