Boni torna “Sulla strada di casa”, tra giallo e saga

“Un racconto su più piani temporali che si inseguono fino a ricongiungersi al termine della quarta puntata, per poi correre insieme verso l’esplosivo finale. Tutti, nessuno escluso, possono essere colpevoli in questa storia. Quando ho letto questa seconda stagione – ed è sempre più difficile perché è facile cadere nella ribollita, sono rimasto colpito: diventa sempre più un mistery, è completamente un’altra cosa”. Alessio Boni torna a vestire i panni di Fausto Morra l’imprenditore agricolo nella fortunata serie La Strada di Casa, il seguito della fiction, che tra novembre e dicembre del 2017 ha infiammato il pubblico, offrendo una storia ricca di colpi di scena e portando all’ammiraglia Rai ottimi ascolti e che si dipana tra giallo, thriller, saga famigliare e attenzione al territorio. Al suo fianco ritroviamo Lucrezia Lante della Rovere (la moglie Gloria), Sergio Rubini, Massimo Poggio, Christiane Filangieri. Sarà in onda da martedì 17 settembre in sei prime serate su Rai1 – coprodotta da Rai Fiction e Casanova Multimedia S.p.A con la regia di Riccardo Donna.
Anche in queste nuove puntate l’ambientazione è prevalentemente quella di Cascina Morra, magnifica tenuta agricola nelle vicinanze di Torino. Con aperture a scenari internazionali, che ci porteranno in Repubblica Ceca, a Praga e dintorni. La prima, si aprirà con Fausto, che verrà ritrovato in un bagno di sangue vicino a un corpo esanime. A rendere ancora più intricato il mistero, ci sarà un suicidio. Lo spettatore, allora, assisterà a un flashback che riporta i personaggi a tre mesi prima di quella scena, quando Fausto è stato scarcerato. L’uomo viene accolto dalla famiglia che gli dà una splendida notizia: il figlio Lorenzo Morra (Eugenio Franceschini) e Irene, che Baldoni (Sergio Rubini) considera sua figlioccia, stanno per sposarsi, ma la promessa sposa non si presenta.
Boni, 53 anni, sarà poi ancora protagonista nei panni di Enrico Piaggio, ma anche in quelli di Giorgio Ambrosoli in una fiction speciale, Il prezzo del coraggio, un film tv evento che andrà in onda in una sola serata, dedicato al celebre avvocato milanese ucciso da un sicario nel 1979, ma lo aspetta anche il seguito de La Compagnia del Cigno di Ivan Cotroneo. “Si tanti impegni, di Piaggio mi ha colpito il fatto di come quest’uomo come altri, penso ad Olivetti per citarne uno dei 5 che sono riconosciuti tra i talenti mondiali italiani, sia stato un autentico visionario. Lui sa che le gente ha bisogno di muoversi, si inventa la Vespa pensando alle donne e ai preti che hanno l’abito talare. Poi si inventa le rate per il pagamento.
Quindi convince i produttori di Vacanze Romane con protagonisti Gregory Peck e Audrey Hepburn e che secondo i piani avrebbero dovuto spostarsi per Roma su un calessino – ad utilizzare la sua Vespa. E fu subito successo in America e nel mondo”. C’è un ruolo che ha interpretato cui è legato? “A tanti, sono un attore ognuno ha un valore per me. Posso dire che oggi a 53 anni, sono felice di essere cercato dopo e non costretto a fare la trafila dei provini. Detto questo si forse la svolta quello che ho nel cuore è La Meglio Gioventù, mi ha cambiato la carriera e ho imparato tantissimo, poi vittoria del film Cannes  nella sezione Un certain regard…e tanto altro”.
Tornando al La strada di Casa, il direttore di Rai Fiction Eleonora Andreatta ha sottolineato “il grande successo della prima serie ha portato alla realizzazione del sequel. Il quadro dei personaggi si arricchisce di nuove, sostanziali entrate, e la trama è del tutto nuova. E così anche per la declinazione narrativa della saga familiare che si contamina con il giallo-thriller. L’albero familiare dei Morra si sviluppa ulteriormente, con la combinatoria delle relazioni e l’inchiesta sulla scomparsa di Irene che innesca il meccanismo giallo della trama. Questo racconto diventa un tramite per approfondire questioni d’attualità e tematiche di interesse generale, come giusto per una fiction di servizio pubblico: le contraffazioni alimentari, l’uso di pesticidi, l’inganno dietro la facciata dei marchi”. Il produttore Luca Barbareschi annuncia: “In America, si farà un remake di questa serie. Sono contento di lavorare con la Rai con talenti tutti italiani. Mi auguro un grande successo anche di questa stagione, dico con orgoglio, è più bella della prima”.

Nicoletta Tamberlich, ANSA

Tag:, , , ,