“Mission: Impossible – Dead Reckoning – Parte 1”, cosa sapere sul nuovo film di Tom Cruise

Il 12 luglio arriva al cinema il settimo capitolo della serie Mission: Impossible. L’agente Ethan Hunt torna sul grande schermo in Italia con Mission: Impossible – Dead Reckoning – Parte 1. Alla regia c’è, per la terza volta, Christopher McQuarrie che aveva già diretto Mission: Impossible – Rogue Nation e Mission: Impossible – Fallout. Come sempre, a vestire i panni del protagonista è Tom Cruise affiancato da Cing Rhames, Simon Pegg, Rebecca Ferguson, Vanessa Kirby, Henry Czerny e Frederick Schmidt. Tante le cose da sapere sul penultimo capitolo, in attesa del sequel previsto per il 28 giugno 2024.

UN FILM DA 290 MILIONI DI DOLLARI
Tra ritardi, stop e rinvii a causa della pandemia di Covid-19, le riprese del film, che erano state fissate per febbraio 2020, sono invece state posticipate al settembre dello stesso anno per poi essere sospese quasi subito. Ufficialmente il set si è concluso nel maggio del 2023 e il costo complessivo della pellicola è stato di 290 milioni di dollari. Mission: Impossible – Dead Reckoning – Parte 1 è stato prodotto da Tom Cruise, J.J. Abrams, Christopher McQuarrie, David Ellison e Jake Myers. La sceneggiatura di questo capitolo della saga è basata sulla serie televisiva creata da Bruce Geller.

LA RABBIA DI TOM CRUISE
Durante le riprese in Gran Bretagna, Tom Cruise si sarebbe molto arrabbiato con alcuni membri della troupe che avrebbero violato le linee guida Covid, ovvero il divieto di restare a meno di due metri l’uno dall’altro. A seguito della vicenda ben 5 componenti della squadra hanno abbandonato il set. Una delle sfuriate dell’attore, particolarmente aggressiva, è stata pubblicata dal Sun. Molte celebrità, tra cui George Clooney, hanno sostenuto l’attore.

L’USCITA A 27 ANNI DAL PRIMO MISSION: IMPOSSIBLE
Il primo film di Mission: Impossibile è uscito nel 1996, diretto da Brian De Palma. La pellicola ha immediatamente conquistato pubblico e critica ed è diventata iconica. Il suo successo ha quindi dato vita a un vero e proprio franchise. Tra i registi che hanno diretto alcuni capitoli ci sono John Woo, J. J. Abrams e Brad Bird. Dead Reckoning – Parte 1 esce a 27 anni dalla prima apparizione sul grande schermo dell’agente Ethan Hunt.

IL TRAILER DI MISSION: IMPOSSIBLE – DEAD RECKONING – PARTE 1
“La nostra vita è la somma delle nostre decisioni. E non possiamo sfuggire al passato. Ethan, questa tua missione ti costerà molto cara”, è la frase che apre il trailer di Mission: Impossible – Dead Reckoning – Parte 1. Ethan Hunt, dopo una sfrenata corsa in moto si ferma sul ciglio di un burrone. Poi, in un’altra scena si lancia nel vuoto. Ampi spazi e luoghi angusti danno un senso di libertà alternato a un senso di claustrofobia. Varie sequenze preannunciano scene spettacolari e di grande impatto che promettono un nuovo salto di qualità rispetto ai precedenti capitoli.

LE RIPRESE IN ITALIA
Tra le varie sospensioni alle riprese c’è quella relativa alle dodici persone che sono risultate positive al Covid sul set in Italia. Quando il lavoro per il film è ripartito nel Regno Unito, Tom Cruise ha pagato personalmente 500.000 sterline per una vecchia nave da crociera su cui il cast e la troupe hanno potuto isolarsi.

LA DATA D’USCITA POSTICIPATA
Il film ha subito varie modifiche alla sua data di uscita. Inizialmente doveva essere rilasciato il 23 luglio 2021, ma a causa dei ritardi nella lavorazione provocati dalla pandemia l’approdo al cinema è stato posticipato al 19 novembre 2021. Il 9 aprile 2021 la Paramount ha ritardato il film al 27 maggio 2022 e ha inserito l’altro film in uscita di Tom Cruise, Top Gun: Maverick, al posto di Mission: Impossible – Dead Reckoning – Parte 1. Il 1° settembre 2021, a causa delle preoccupazioni per la variante Delta del coronavirus, la casa di produzione ha ritardato il film per la terza volta, al 30 settembre 2022. Il 21 gennaio 2022 l’ultimo rinvio al 12 luglio 2023.

L’ANTEPRIMA MONDIALE A ROMA
Il film è stato girato anche nella Capitale italiana e, in parte, a Venezia. In omaggio al Bel Paese, l’anteprima mondiale è stata proprio a Roma. Nella pellicola si vedono infatti scene di auto che sfrecciano lanciandosi da Trinità dei Monti lungo la scalinata di Piazza di Spagna e proseguono in una corsa lungo via dei Fori Imperiali. E ancora fughe e inseguimenti che si spostano tra le calli e negli scantinati bui di Venezia con una Piazza San Marco illuminata, in notturna, di grande impatto. Tra le scene più apprezzate da chi ha visto il film in anteprima ci sarebbe proprio l’inseguimento a Roma con una 500.

Torna in alto