Barra delle Notizie

Owenn al Lucca Summer Festival: “Nasco ballerino, ma alla danza ora unisco la musica soul”

Un passato, molto recente, di ballerino per Lady Gaga, Alicia Keys, Megan Thee Stallion. Un presente da performer, un futuro tutto da scrivere, in cui sicuramente ci sarà molta danza e tantissima musica: ecco Owenn, ballerino-cantante nato a New York, cresciuto artisticamente ad Atlanta, la Black Mecca of the South, “tripudio di creatività”, che ieri ha aperto il concerto di John Legend al Lucca Summer Festival. “Quando me l’hanno detto sono quasi svenuto” ci ha raccontato

Once a dancer, always a dancer. Se sei stato un ballerino, lo sarai sempre. Anche se alla danza aggiungi un’altra arte, quella del canto, e quella dell’intrattenimento. Owenn è nato e cresciuto come danzatore e la sua energia da dancer si sente sin dal primo istante del nostro incontro: “Grazie per essere qui, non vedo l’ora di raccontarvi la mia musica” ci dice con un sorriso enorme, e un entusiasmo incontenibile perfetto per una serata così importante, che l’ha visto aprire il concerto di John Legend, uno degli artisti più importanti di sempre. Noi, però, partiamo proprio dalla danza e gli chiediamo subito: “Sei nato ballerino, ora sei un performer e qui a Lucca canti prima di John Legend. Come ci si sente?”

E lui, sempre sorridendo ci dice: “Ne parlavo poco fa con il mio fotografo. Ora indosso gli abiti del cantante, ma alla fine sono sempre un ballerino e sul palco non vedo l’ora di fare entrambe le cose! Sai, le qualità che abbiamo restano sempre, non ti lasciano mai. Sono molto felice perché riesco ad unire due dei miei talenti più belli”.

“QUANDO MI HANNO DETTO CHE AVREI CANTATO A LUCCA PRIMA DI JOHN LEGEND SONO QUASI SVENUTO”

Arrivi a Lucca dopo esserti esibito in molte città europee. Come sei stato accolto?

“Con un’energia incredibile! Bellissimo, veramente. L’accoglienza che ho ricevuto è stata proprio bella, ma anche per le mie canzoni, qualcosa che non avrei mai pensato di poter vivere. È qualcosa di pazzesco, non so nemmeno trovare le parole giuste”.

Come ti sei sentito quando ti hanno detto: aprirai il concerto di John Legend?

I-can’t-even-like (scandisce ogni parola, mostrando tutta la sua gioia e incredulità) Non puoi nemmeno immaginare come mi sono sentito quando l’ho saputo! Non te lo so nemmeno spiegare…Sono felicissimo, ma ho anche un po’ di ansia. Sono molto grato a chi mi ha dato questa opportunità. Quando il mio manager mi ha chiamato sono quasi svenuto, mi sono sentito male perché non ci potevo credere! (ride). Mi sono detto: hanno scelto proprio me tra così tanti artisti? Wow, sono proprio felice!

OWENN, IL SUO NUOVO SINGOLO È “REST OF MY LIFE”

Sei nato e cresciuto a New York, ma ti sei formato artisticamente ad Atlanta, la “Black Mecca of the South”. Credi che questa città ti abbia veramente dato qualcosa di importante?

Atlanta è una città così ricca di colori e cultura, che mi ha formato come artista. E poi ci sono le migliori alette di pollo fritte di tutto il Paese (ride). Seriamente, ho comprato casa lì, mia mamma ci abita, è un posto meraviglioso che sono felice di descrivere come “seconda casa”

La musica è qualcosa di cui non possiamo fare a meno, fa bene a tutti noi. Per te è lo stesso?

Sì, assolutamente. Penso che la musica sia una cura, c’è sempre qualcosa  quando ascolti una canzone: puoi immaginare una sensazione, ma anche ricordare dove ti trovavi in un particolare momento, come succede con una macchina del tempo. La musica è proprio tutto, sento che questa è la mia ispirazione e cerco di ispirare anche io. Voglio creare momenti in cui le persone si sentano a proprio agio con se stesse. Sai, solo amore!

Prima di lasciarvi, vorrei ricordare a tutti voi che è da poco uscito il mio nuovo singolo “Rest of my life”: andate ad ascoltarlo, il più possibile…così io avrò più opportunità come questa a Lucca! Mi trovate come Owenn Music, seguitemi, seguitemi nelle mie avventure e divertitevi!


Tag:, , , , , ,