Sigourney Weaver torna tra gli Acchiappafantasmi

L’attrice riprenderà il ruolo di Dana Barrett nel film di Ivan Reitman che riprenderà la storia creata da suo padre 35 anni fa

Sigourney Weaver tornerà a essere Dana Barrett trent’anni dopo nel nuovo film di Ghostbusters. L’attrice americana ha infatti confermato che prenderà parte alla nuova versione del popolare film diretto da Ivan Reitman, nel 1984 e di cui lo stesso regista ha realizzato un sequel 5 anni dopo con lo stesso cast. In un’intervista con Parade, Sigourney Weaver, ha riferito che per il nuovo Ghostbusters, diretto da per la regia di Jason Reitman, figlio di Ivan regista di Juno, Tra le nuvole e Tully, riprenderà il suo vecchio ruolo.Parlando poi della possibilità di tornare a recitare col cast dei due film originali, si è detta entusiasta: “Sarà pazzesco lavorare di nuovo con quei ragazzi”, ha detto l’attrice 69enne. Nei mesi scorsi, infatti, Dan Ackroyd, Ernie Hudson e Bill Murray avevano lasciato intendere che sarebbero tornati nei loro ruoli dei film del 1984 e 1989. Il film dovrebbe arrivare nelle sale nel luglio 2020 e attualmente il titolo di lavorazione è Rust City. “Sono sempre stato un fan di Ghostbusters, fin da quando a sei anni sono stato sul set di mio padre. Ho sempre voluto fare un film per gli altri fan. Questo sarà il prossimo capitolo della saga, non si tratta di un reboot. Quello che è accaduto negli anni Ottanta rimane negli anni Ottanta mentre questo film è ambientato nel presente”. Il film, che è stato scritto da Reitman con Gil Kenan, continuerà la storia di Ghostbusters (1984) e Ghostbusters II (1989) e non sarà invece collegato al “remake” femminile Ghostbusters (2016).

repubblica.it

Tag:, , ,