Marco Carta contro gli hater: “Grazie alla vostra cattiveria ho scoperto quanto sono forte”

Marco Carta a settembre dovrà subire un processo per furto aggravato.

Dopo tante ipotesi e illazioni, solo allora si scoprirà la verità su come siano andati davvero i fatti quel pomeriggio in Rinascente a Milano. Ma, al processo mancano ancora tre mesi e, mentre i penalisti che ha ingaggiato studiano il suo caso, al momento, oltre al fidanzato, Marco Carta si gode la promozione del suo nuovo album, “Bagagli leggeri” e passa al contrattacco su una Instagram story in cui se la prende con gli hater che in questi giorni si sono divertititi a prenderlo di mira.

Marco Carta, prima ha ringraziato chi gli è stato accanto in questi giorni difficili, poi ha voluto ironicamente ringraziare anche tutte quelle persone che si sono divertite alle sue spalle, nascoste dall’anonimato di una tastiera. “Grazie, a tutti quelli che mi hanno difeso senza bisogno di questo servizio che comincia a fare chiarezza circa la situazione, grazie alla mia famiglia e a tutti i miei colleghi, ma grazie sopratutto a voi haters per avermi fatto capire che sono più forte di quanto pensassi, grazie per avermi reso più resistente”, ha detto Marco Carta.

E ancora: “Sì, grazie soprattutto a voi! Quando con i vostri tag nelle stories mi mandavate antitaccheggi in maniera allusiva, denigratoria e calunniante. Sono molto più forte di quanto pensiate”.

Sandra Rondini, Ilgiornale.it

Tag:, , , ,