Joaquin Phoenix sul palco degli Oscar dopo aver vinto il premio come Miglior Attore Protagonista: ‘Basta uccidere i cuccioli per il latte, cambiamo le nostre abitudini’

Il 45enne si è portato a casa l’ambitissima statuetta per ‘Joker’
Nel discorso di accettazione ha parlato dei terribili abusi negli allevamenti

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è joaquin-phoenix-oscar-2020.jpg

Joaquin Phoenix ha voluto usare uno dei palcoscenici più importanti del mondo, quello degli Oscar, per mandare un messaggio in cui crede davvero tanto. L’attore 45enne ha provato a trasmettere consapevolezza sui terribili soprusi che avvengono quotidianamente sugli animali negli allevamenti, sia in quelli per produrre che la carne che in quelli per produrre il latte. La star di Hollywood, che da diversi decenni ha smesso di mangiare prodotti di origine animale (quindi carne, pesce, latte e uova), è da molto tempo attivo per sensibilizzare su questo importante argomento, che riguarda anche la salute del pianeta, visto che gli allevamenti animali sono la principale causa del cambiamento climatico in corso che minaccia la vita stessa sulla terra.

Ricevendo la statuetta come Miglior Attore Protagonista per il ruolo nel film ‘Joker’, Joaquin ha detto: “Penso che siamo diventati veramente disconnessi dal mondo naturale. Molti di noi hanno una visione egocentrica del mondo, pensiamo che siamo il centro dell’universo. Andiamo nella natura e la saccheggiamo delle sue risorse. Ci sentiamo in diritto di inseminare artificialmente una mucca e rubarle il suo cucciolo (parla di quello che succede normalmente negli allevamenti per produrre il latte, ndr), nonostante il suo pianto di dolore sia chiarissimo. Poi prendiamo il suo latte che sarebbe dovuto essere del cucciolo (che viene invece molto spesso ucciso, ndr) per metterlo nel nostro caffè e nei nostri cereali”.

“Siamo spaventati dall’idea di fare dei cambiamenti personali, perché pensiamo di dover sacrificare qualcosa, di dover rinunciare a qualcosa. Ma gli esseri umani sanno dare il meglio quando bisogna essere creativi. Possiamo creare, sviluppare e implementare sistemi di cambiamento che portino beneficio a tutti gli esseri senzienti e anche all’ambiente”, ha aggiunto, probabilmente facendo riferimento al fatto che ormai esistono sempre più alternative ai prodotti di origine animale e che queste si trovano facilmente nei negozi di alimentari e nei supermercati.

Un paio d’anni fa Joaquin ha ricardo quando ancora ragazzo, insieme al fratello River Phoenix, vera e propria leggenda di Hollywood prematuramente scomparsa all’inizio degli anni ’90, ha realizzato quanta violenza ci sia in alcune pratiche considerate normali da molte persone. “E’ successo quando ho visto uccidere dei pesci su una barca quando ero giovane. Penso che per stordirli li stessero sbattendo su un lato della barca. Ho avuto una reazione profonda e fortissima. Ho sentito che era una vera ingiustizia… Mia madre era incinta di mia sorella allora”, ha spiegato.

“Non so come spiegarlo, mi ha fatto stare malissimo, mi ha fatto arrabbiare, ho avuto paura degli umani e dell’umanità. Ho sentito che in qualche modo si trattava di un terribile abuso. Ho capito che da quel momento non avrei più mangiato carne. Abbiamo chiesto ai nostri genitori: ‘Perché non ce l’avete detto prima?’. E’ diventato subito chiaro che non avremmo più mangiato carne (e pesce)”. E così fu. Da allora Joaquin e tutto il resto della sua famiglia smisero di mangiare prodotti di origine animale.

Gossip.it

Tag:, , , , , , , ,