Cinema, Antonio Banderas compie 60 anni: da Matador a Zorro, i suoi migliori film.

Nella sua lunghissima carriera, l’attore di origine spagnola – nato a Malaga il 10 agosto 1960 – ha collaborato più volte con Pedro Almodóvar ed altri famosissimi registi. È stato anche il volto di personaggi molto conosciuti, come il giustiziere mascherato.

Antonio Banderas, il cui vero nome è José Antonio Domínguez Bandera, è nato a Malaga il 10 agosto 1960 e nel 2020 compie 60 anni. La sua carriera sul grande schermo è legata, fin dagli esordi, al regista spagnolo Pedro Almodovóvar. Il suo primo film è Labirinto di passionii, uscito nel 1982.

La collaborazione tra Banderas e Almodóvar continuerà per gli oltre 40 anni di carriera dell’attore. I due infatti si incontreranno in altre pellicole, dopo il successo di Labirinto di Passioni. Nel 1986 Banderas incontra nuovamente Almodóvar in Matador, in cui interpreta il giovane matador Ángel.

La consacrazione definitiva di Banderas è nel 1987, grazie proprio ad Almodóvar. Il suo La legge del desiderio lancia l’attore al successo internazionale. Nel 1988 Banderas lavora nuovamente con Almodóvar per Donne sull’orlo di una crisi di nervi. Il film è candidato all’Oscar come miglior film straniero.

Donne sull’orlo di una crisi di nervi vince anche un David di Donatello come migliore film straniero nel 1998. Passano solo due anni e nel 1990 si rinnova il binomio Banderas – Almodóvar, con Lègami. In questo film Banderas interpreta il protagonista, Ricky. Nel 1993 Banderas entra nel cast di Philadelphia, di Jonathan Demme. Insieme a lui, un cast di stelle di Hollywood tra cui Tom Hanks e Denzel Washington.

In Philadelphia Banderas interpreta Miguel, il compagno del protagonista Andy (Tom Hanks). Nel 1994 Antonio Banderas interpreta Armand in Intervista col vampiro,  film diretto da Neil Jordan,  tratto dall’omonimo romanzo di Anne Rice. Nel 1996 esce Evita, diretto da Alan Parker. Nel film musical Banderas è Che, un uomo che si batte contro le politiche di Evita Peron, interpretata da Madonna.

La pellicola diventa un successo internazionale e vince numerosi premi, come l’Oscar e il Golden Globe per la miglior canzone. Antonio Bandera deve il suo successo anche al volto di Zorro, di cui è interprete sul grande schermo per due volte. La prima nel 1998 con La maschera di Zorro, di Martin Campbell. Nella pellicola Banderas è accompagnato da altre due grandi star del cinema, come Anthony Hopkins Catherine Zeta Jones.

Nel 2002 Banderas viene scelto da Brian de Palma per Femme Fatale, dove è Nicolas Bardo, insieme a Rebecca Romijin. Il successo di La maschera di Zorro viene replicato nel 2005 con The legend of Zorro, sequel che vede impegnato Banderas ancora con Catherine Zeta Jones. Banderas e Catherine Zeta Jones interpretano ancora la coppia Zorro ed Elena de la Vega. Il film è diretto sempre da Martin Campbell.

Nel 2006 Banderas interpreta l’insegnante di ballo Pierre Dulaine in Ti va di Ballare?, film ispirato alla vera storia proprio del ballerino e insegnante americano, Banderas partecipa anche a film di Woody Allen (Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni, 2010), o di Michael Radford (La musica del silenzio, 2017), ma nel 2019 “torna” da Almodóvar con Dolor Y Gloria.

Nel film di Almodóvar, Banderas è Salvador Mallo, un acclamato regista che deve fare i conti con il passare del tempo. L’attore per questo ruolo è stato candidato come miglior attore agli Oscar e ai Golden Globe. Nel 2019 Banderas partecipa a Panama Papers di Stephen Soderbergh.


Tg24.sky.it

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Posting....
Exit mobile version