Ariana Grande ancora in lacrime: «Piangere. Per ripartire più forti»

Nuova crisi di pianto per la cantante, durante il concerto a St. Louis. Poi la lettera aperta ai fan: «È un momento difficile per me, lo sto elaborando. La vita può essere selvaggia, ma sono grata per quello che ho. E vi assicuro che non lo lascerò»

Continua il periodo complicato di Ariana Grande. La popstar americana, infatti, è nuovamente scoppiata a piangere sul palco, nel bel mezzo di un concerto. Era già successo poco tempo fa, Pittsburgh, in un’altra data del suo «Sweetener World Tour», quando ha ricordato l’ex compagno scomparso lo scorso settembre, Mac Miller. L’episodio si ripetuto a St. Louis, stavolta durante l’esecuzione della canzone «R.E.M.», dedicata ad un altro ex fidanzato, Pete Davidson. «È un momento molto duro della mia vita e lo sto ancora elaborando», ha scritto la cantante in una lettera ai fan, «per questo piango spesso».

Per alcuni è un segno di fragilità, per altri soltanto la testimonianza di un periodo difficile dal quale Ariana è decisa ad uscirne quanto prima: «Il tour è selvaggio. La vita è selvaggia. Sono grata per il mare di amore che mi circonda ogni giorno e per le persone che vengono ai concerti dandoci tutta la loro energia. Sono grata di lavorare con i migliori musicisti e ballerini del mondo. Sono grata per la mia voce e per il mio team», scrive ancora la popstar. «Non importa quanto possa essere dura, la gratitudine mi tiene con i piedi per terra e prometto di non abbandonare ciò che ho iniziato».

Lacrime che dimostrano senza dubbio la trasparenza di Ariana di fronte al suo pubblico: «Non sono sicura di meritarmi di incontrare ogni sera persone così amorevoli, di meritare tutto questo affetto, ma voglio che sappiate che mi state aiutando ad andare avanti e lo apprezzo molto». Il periodo nero della cantante è iniziato nel maggio 2017 con l’attentato durante il suo concerto a Manchestered è proseguito con l’improvvisa morte dell’ex fidanzato: «È difficile trovare un equilibrio tra il prendersi cura delle persone intorno a te, fare il tuo lavoro e occuparti di te stesso», conclude Ariana.

Che si è asciugata le lacrime. Ed è ripartita più forte.

Nicola Bambini, Vanity Fair

Tag:, , ,