FRECCERO PREME PER LA PROMOZIONE DI MILENA GABANELLI A DIRETTORE

Enrico Papi torna in tv col revival di Sarabanda, trasmissione di punta di Italia1 dal 1997 al 2004. Celebrerà il 20ennale con tre puntate in prima serata. Riproporrà i suoi celebri personaggi, con un po’ di nostalgia, perché no?, per quella tv surreale che ha avuto Papi e Renzo Arbore tra i suoi profeti.
Gianmarco Tognazzi entra nella squadra di Food Network, il nuovo canale (numero di telecomando 33) dedicato interamente al cibo che gli americani di Scripps Networks Interactive hanno fatto sbarcare in Italia. Tognazzi capeggerà la giuria che a luglio animerà la versione italiana di Chopped, produzione realizzata per il nostro Paese. Si tratta di un talent in cui quattro chef si sfidano nel mixare una serie di ingredienti improbabili in un menù di tre portate. Lunedì ha invece preso il via un altro programma autoctono, Italiani a tavola, dove le famiglie accolgono le telecamere nella loro sala da pranzo. Alla conduzione è Roberta Capua. Realizzato negli Usa ma con un po’ di italianità è invece Extra Vergine, dove l’attrice Debi Mazar e il marito italiano, Gabriele Corcos, illustrano la loro passione per il cibo toscano.
Gabriele Corsi, con Piccoli Giganti (Real Time) racimola un misero 1% di share (288 mila spettatori). Lontano anni luce dallo scorso anno, quando Belén Rodriquez lo conduceva su Canale 5 avvicinandosi ai 4 milioni di telespettatori. Il cambio di conduzione, di produttore (era Maria De Filippi, oggi è confezionato da Endelmol) e di canale non ha certo giovato al talent, che ha trainato all’ingiù anche il successivo (nel palinsesto) Il Boss delle cerimonie, fermo a 264 mila spettatori (1,2%). Chiudere o no i programmi? Per ora sono stati spostati dal mercoledì al venerdì, sperando in una sorte migliore.
Carlo Freccero, consigliere d’amministrazione Rai, preme per la promozione a direttore di Milena Gabanelli (adesso è vicedirettore). Ma per ora è stato stoppato dai colleghi. Infatti la testata che la giornalista dovrebbe dirigere è quella digitale, che ancora non ha preso forma e non è stata approvata dal consiglio. Come promuovere se non c’è il posto? Freccero, dice il verbale, ne ha preso atto. Intanto oggi alle 14 alla commissione parlamentare di vigilanza vi sarà l’audizione dell’amministratore delegato di Rai Cinema, Paolo Del Brocco.
Tessa Gelisio torna alla conduzione di In forma con Starbene, il sabato mattina (ore 8,45) su Canale 5, che in questo caso è in partnership col mensile Starbene. Otto puntate su salute, medicina e benessere. Lunga la lista degli sponsor che promettono la perenne gioventù.
Giulia Valentina condurrà su Rai1 il collegamento dall’Eurovision Song Contest 2017, il 13 maggio da Kiew (Ucraina). È stata promossa dopo le esperienze a Smart Touch (Italia1) e Fan Car-Aoke (Rai1). In gara, per l’Italia, sarà Francesco Gabbani con la canzone vincitrice a Sanremo, Occidentali’s karma.
Pasquale Di Molfetta, in arte Linus, direttore di Radio Deejay, ha il dente avvelenato con X Factor perché la sua radio è stata sostituita nella partnership con Rtl 102.5. Perciò non le manda a dire: «Era da qualche anno che la situazione si trascinava e non ero contento del nostro rapporto di collaborazione. È un programma bellissimo ma un conto è il programma tv, un altro l’aspetto musicale, che purtroppo non va da nessuna parte e mostra gli anni che ha. Nel resto del mondo X Factor non esiste praticamente più, l’Italia sta tenendo in vita un moribondo». La nuova edizione del talent arriverà a settembre su SkyUno e Tv8. Lo scorso anno l’audience fu del 5,1% (1,3 milioni di telespettatori). Alla conduzione, riconfermato Alessandro Cattelan.
Fabio Fazio fa arrabbiare il consigliere d’amministrazione Rai, Franco Siddi. Il conduttore di Che tempo che fa (Rai3) galvanizzato dai buoni indici d’ascolto si lamenta da quando è stato reso pubblico che è la star più pagata della rete e qualcuno vorrebbe limare un po’ quel compenso ritenuto abnorme per la conduzione di un programma sostanzialmente promozionale di film, libri e musica. Colpito nelle tasche, Fazio ha reagito come spesso succede in questi casi: «Basta insulti per i miei guadagni o lascio la Rai anche perché vi sono troppe ingerenze politiche». Di cui fino a ieri, evidentemente, non si era accorto. Al veleno la risposta via Twitter di Siddi: «Essere Rai o in Rai non esime dal dovere dell’umiltà e del senso del limite. Star e personaggi in vista inclusi. Fazio è un patrimonio Rai. Certo. Ma lo è grazie alla Rai. E basta buttarla in politica quando si discute di compensi milionari da ripensare».
Paola Ferrari, Mario Sconcerti e Alberto Rimedio brindano al risultato di 90° Minuto (Rai2). La trasmissione, nonostante l’agguerrita concorrenza, sta superando stabilmente il milione di telespettatori e il 10% di share. Anche l’appendice del programma, Tempi Supplementari, in onda dalle 19 alle 19,30, si avvicina al milione di telespettatori. Per Gabriele Romagnoli, direttore di RaiSport, una boccata d’ossigeno dopo un inizio di direzione piuttosto burrascoso sfociato addirittura in un voto di sfiducia della redazione.
Michelle Hunziker (Striscia la notizia, a rotazione, su Canale 5) ingaggia la figlia Aurora Ramazzotti come testimonial di Doppia Difesa, onlus che aiuta le donne vittime di violenza, fondata dalla Hunziker insieme alla parlamentare Giulia Bongiorno. «Tutti possiamo combattere, tutti possiamo sensibilizzare», dice Aurora Ramazzotti. Mentre la Hunziker aggiunge: «Sono orgogliosa di essere accanto a mia figlia in questa situazione. Mi sono sempre mostrata con le mie debolezze perché sapevo che aveva bisogno della mia imperfezione per combattere quando a scuola le dicevano, scusi la volgarità ma tua madre me la farei…».
Gabriele Rossi condurrà anche la nuova edizione di Take me out-Signore e signori (Real Time, in autunno), con l’appendice dedicata ai non più giovani, tra i 60 e gli 80 anni. In squadra anche Giuliano Giuliani (ex Uomini e Donne, Canale 5). Invariato il copione: un uomo cerca di fare colpo su un panel di 30 donne presenti in studio, attraverso una serie di prove a eliminazione progressiva.
Barbara D’Urso (DomenicaLive, Canale 5) si converte al web e per tenere i contatti coi suoi fan ha inaugurato Onda D’Urso, diario online in cui racconta di viaggi, glamour, benessere, bellezza e cucina. Chi non è appagato dalla sua intensa presenza in video potrà seguirla pure in rete e chiederle consigli tra un banner pubblicitario e l’altro. Sul blog sono già apparse le foto della sua festa glamour per i 60 anni. Quando impazzava Barbarella.
Lisa Marzoli, ex conduttrice del Tg2, poi al programma Cronache animali (Rai2) e infine a fianco di Maurizio Costanzo in S’è fatta notte (Rai1) sarà tra poco in assenza forzata dal video. Ha annunciato di essere al terzo mese di gravidanza.
Cristina Comencini, ideatrice della fiction Di padre in figlia, 4 puntate trasmesse da Rai1, nel mirino del giornalista di Libero, Gianluca Veneziani, che insensibile al grande successo di pubblico (6,5 milioni di telespettatori) accusa la serie di avere oltraggiato il Veneto: «la fiction trasmette un’idea offensiva dei veneti, descritti malamente dalla fiction: la famiglia ne esce distrutta ed esaltata nei suoi lati peggiori, l’impresa è descritta come veicolo di affari loschi e implacabile fonte di profitto, l’individuo infine è la somma di istinti ed egoismi». Anche in Sardegna vi è una mini-rivolta, contro un giornalista di RaiSport che così ha presentato la tappa del Giro d’Italia (Rai2): «Fiori e fori, quelli dei proiettili. Orune saluta il Giro d’Italia, che attraversa la Barbagia, cuore della Sardegna. Qui dove due anni fa un diciottenne è stato ucciso a fucilate in strada e un suo amico fatto sparire».

di Giorgio Ponziano, Italia Oggi

Tag:carlo freccero, Chopped, Debi Mazar, enrico papi, Eurovision Song Contest 2017, Extra Vergine, Food Network, ITALIA1, tognazzi

Exit mobile version