Bocelli, grande successo in Arabia Saudita

Andrea Bocelli ha incantato giovedì il pubblico (trecento persone), esibendosi ad AlUla, nel nordovest dell’Arabia Saudita, nella prima rappresentazione tenutasi nell’antica città di Hegra, davanti alle venti tombe scolpite di Al-Khuraymat. Bocelli è stato entusiasta della location e dell’accoglienza.
“È raro sperimentare una simbiosi così forte come quella che vedo nel vostro paese”, ha detto. La vera sorpresa della serata, riporta la stampa locale, è stata la figlia di 9 anni del tenore, Virginia Bocelli, che ha debuttato sul palco con il padre, suonando la chitarra e interpretando l’Alleluia di Leonard Cohen. ocelli ha incontrato anche alcuni cantanti lirici sauditi e condiviso le proprie esperienze, riferendo di essere rimasto molto colpito dalla passione che la musica lirica suscita nel Paese. Ai cantanti d’opera sauditi ha consigliato di non lasciarsi intimidire dalle sfide, ma di “apprezzare qualsiasi contrattempo nel tempo, e non arrendetevi, non smettete di credere nel vostro potenziale”, riferisce la testata Arabnews.Hegra, costruita nel I secolo dal regno dei Nabatei, è un’antica città nel deserto che ospita migliaia di tombe scavate nelle montagne di arenaria. Almeno un centinaio di tombe hanno facciate scolpite.

Tag:, , , ,