Fedez: denunciato l’hater dopo le minacce di morte al figlio Leone

Fedez passa dalle parole ai fatti e mostra sui social la denuncia contro l’hater che ha rivolto minacce di morte al figlio Leone.

“Una promessa è una promessa” scrive il rapper che fin da subito aveva fatto sapere che si sarebbe rivolto all’avvocato per denunciare alla Polizia Postale l’autore di un post vergognoso che prendeva di mira il primogenito suo e di Chiara Ferragni, prima della partita Milan-Frosinone allo stadio San Siro di Milano.

Minacce di morte a Leone, Fedez denuncia

Non si scherza! Questo il messaggio di Fedez, che ha denunciato l’hater che su X ha scritto parole offensive e minacciose nei confronti del figlio Leone. Il bambino, sabato, prima della partita Milan-Frosinone ha fatto da mascotte a Theo Hernandez, difensore rossonero. Leone, come si vede dai video condivisi dal padre, era emozionato e agitato in campo. Avrebbe dovuto sollevare la maglia del Frosinone e mostrare quella del Milan, come aveva concordato con il papà prima del match e come aveva raccontato il rapper in una storia social, ma l’emozione lo ha bloccato. Fedez ha pubblicato la foto del primogenito davanti al calciatore sul tappeto verde. Anche la Lega di Serie A ha sottolineato la presenza in campo del figlio dei Ferragnez con un post su X dedicato a un “accompagnatore speciale”. Il post ha scatenato le critiche di molti utenti, ma è stato un altro scatto a suscitare commenti vergognosi e di conseguenza l’indignazione del padre.

Torna in alto