IL RISCHIATUTTO DI FAZIO ASFALTATO DA SOAP E FICTION

rischiatutto-rinviatoMarco Bocci, Marco Giallini e Fabio Volo: una sfida all’ultimo telespettatore. Questa sera infatti debuttano tre fiction made in Italy: Solo (il mondo della ndrangheta calabrese, Canale5, con Bocci), Rocco Schiavone (un commissario alle prese con una vita privata complicata, Rai2, con Giallini), Untraditional (la vita di uno showman, Nove, con Volo). Vinca il migliore.

Luca Mazzà, direttore Tg3, trasformerà la seconda edizione (ore 23,45) del Tg della domenica in un rotocalco dedicato all’informazione estera. Dice: «È un inedito per la tv pubblica, avremo in studio esperti di politica internazionale per commentare le news».

Fabio Fazio ha brindato una sola serata. Dopo l’interesse iniziale infatti il suo Rischiatutto (Rai3) sta perdendo ascolto: 700 mila spettatori in meno, lo share calato a poco più del 10%, asfaltato dal Medico in famiglia (Rai1, 3,9 milioni) e dal Segreto (Canale5, 3,4 milioni),

Antonio Campo Dall’Orto, dg Rai, non l’ha presa bene. L’emittente pubblica è arrivata in ritardo sul terremoto nel Centro Italia, tanto che Michele Anzaldi, deputato Pd e membro della commissione di vigilanza ha postato su Twitter: «Terremoto: che succede in Rai? Su Sky da oltre 40 minuti immagini in diretta da località colpite e in Rai solo cartine fisse dei luoghi». Gli ha risposto l’inviata di RaiNews24, Angela Caponnetto: «stiamo lavorando da ore senza tregua e senza soddisfazioni: sistema elefantiaco. Sky ha un cameraman con uno zainetto senza giornalista. Noi un esercito senza telecamere». E dire che Dall’Orto aveva ingaggiato (a peso d’oro) Carlo Verdelli e Francesco Merlo proprio per rendere più razionali ed efficienti i Tg.

Enrico Mentana nel mirino dell’Agcom, authority garante nelle telecomunicazioni, che ha rilevato disequilibrio, nella campagna referendaria, tra le ospitate dei sostenitori del sì e quelli del no nei programmi de La7, per lo più condotti da Mentana, e di Sky. Nella settimana 17-30 ottobre La7 ha dedicato al sì il 36% del tempo a disposizione, al no il 56%. Quanto a Sky: 37% del tempo al sì, 47% al no.

Barbara D’Urso (Pomeriggio5) non ha pace. Dapprima ha litigato con la showgirl, ex Grande Fratello, Antonella Mosetti, rea di avere sbottato: «Ma è finito questo bel programma?». Al che la D’Urso ha ribattuto: «Il programma è quello che è, io ne vado orgogliosa. La differenza tra me e te è che io non andrei mai al Grande Fratello con i miei figli». Poi ospita Pif a DomenicaLive (Canale5) che l’apostrofa «Sei troppo bona, possiamo convolare?». E lei: «Vorrei un uomo con dei figli». Ricevendo come risposta: «Beh, posso fare un figlio e poi vengo da te». Anche Maria De Filippi non scherza. A Tu Si Que Vales (Canale5) si esibisce un concorrente che sostiene di fare mirabilie con un suo rito d’amore. Gli chiede la De Filippi: «Ma lei si fa pagare per questo?». La risposta è pronta e forse inaspettata: «E lei si fa pagare per questo programma?». Quanto basta per fare arrabbiare la conduttrice: «Se non fossi pagata, non la starei nemmeno a sentire. Lei è un ciarlatano, prende in giro la gente e si fa pagare per queste stronzate». Pubblicità.

Asia Argento, Barbara De Rossi, Gianluigi Nuzzi: c’è affollamento sulla cronaca nera sviscerata in tv. La prima ha incominciato la nuova stagione di Amore Criminale (Rai3) con un ascolto deludente (731 mila telespettatori, 2,9%), Barbara De Rossi (non riconfermata ad Amore Criminale) tenterà la rivincita dal 22 novembre con Il terzo indizio (Rete4) mentre Nuzzi sta conducendo Quarto Grado (Rete4, 1.446 spettatori, 7.24%). Tutti accomunati dal trhilling.

Gerry Scotti (Caduta Libera, Canale5) formula l’indovinello al concorrente: «Giornalista di gossip dal caratteristico parrucchino». Chi è? Sandro Mayer, il direttore del settimanale DiPiù. Risposta esatta. Ma a Mayer non è piaciuto affatto.

Michele Cucuzza, che dopo anni di Vita in diretta la Rai ha relegato in una trasmissione radiofonica della domenica mattina, ha incominciato a condurre su Telenorba (canale 510 di Sky) il quotidiano Buon Pomeriggio. Si consola: «È la più importante televisione regionale d’Italia, con gli ascolti più alti, seguita moltissimo al Sud e con grande fedeltà da parte del suo pubblico. Per me, uomo del Sud, questa è una grandissima opportunità che ho accettato molto volentieri».

Simona Ventura dovrà aspettare. A Canale5 le hanno preferito Speciale Grande Fratello Vip e quindi il debutto del suo programma, Selfie, è stato spostato al 21 settembre, con la conduttrice stizzzita.

Stefano Bollani (L’importante è avere un piano, in seconda serata su Rai 1, da domani) non apprezza i talent. Con buona pace di Maria De Filippi e Alessandro Cattelan, profeti di questo tipo di programma. Dice Bollani: «Su venti che hanno fatto X Factor o Amici, 19 sono condannati a pagare per un bel po’ uno psicanalista. Sono giovanissimi, arrivano da tutta Italia accompagnati dai genitori, ma non sono attrezzati ad affrontare il successo. Quando le telecamere si spengono non li ascolta più nessuno e si deprimono».

Daria Bignardi, Barbara D’Urso, Alessia Marcuzzi e Ilary Blasi: loro non hanno gradito ma Mediaset ha deciso di organizzare un sondaggio sul sito del canale Mediaset Extra. Domanda: qual è la conduttrice preferita del Grande Fratello? C’è già un dato parziale (il sondaggio è ancora in corso): in testa è Alessia Marcuzzi (58%), in coda Barbara D’Urso (5%). Intanto Ilary Blasi (che ha condotto il Grande Fratello Vip, Canale5, che si è appena concluso) è stata clamorosamente sconfitta da Alessandra Mastronardi, protagonista della fiction L’Allieva (Rai1).

Sylvester Stallone per trainare Sky Cinema. Da venerdì 11 a domenica 20 novembre saranno trasmessi tutti i sette capitoli della saga di Rocky. Un modo anche per festeggiare i 40 anni dal debutto del pugile impersonato da Stallone.

Roberto D’Agostino dopo le tre puntate di prova della scorsa primavera torna su SkyArte con sette prime serate (dall’11 novembre), ognuna con un tema diverso ed eccentrico. Si partirà con In principio fu il pene, viaggio su arte e omosessualità (ospite Vittorio Sgarbi) e si concluderà con Da Dio a d’io, meno religione più spiritualità (ospiti Vito Mancuso e Pietrangelo Buttafuoco).

Annalisa Scarrone, ex Amici su Canale5, tornerà a fare la divulgatrice scientifica su Italia1. La nuova edizione del programma Tutta colpa di, sarà in palinsesto a dicembre. La serie precedente, dedicata alla fisica, ha avuto un buon riscontro, perciò si ripete ma questa volta il tema riguarderà le avventure spaziali.

Nancy Brilli, protagonista di Matrimoni e altre follie, la serie di Canale5 che si è conclusa a luglio e ora è visibile su MediasetOnDemand, si confessa: «Per un periodo il sesso è stato un modo per farmi accettare. Sapere di piacere agli uomini mi rassicurava. Ora ho un rapporto più tranquillo con me stessa. Il sesso conta, ma non è una fissazione. Ho scoperto che a volte fa bene anche solo per scaricarsi».

Italia Oggi

Tag:, , , , , , , , , , , , ,