Antonella Clerici: “Grazie a Vittorio sono più forte”

Antonella Clerici è una delle cover story del nuovo numero del settimanale Chi.

La popolare conduttrice, in un’intervista a tutto tondo, ha parlato del suo amore per l’imprenditore Vittorio Garrone e del suo passato e futuro in televisione. Nel servizio esclusivo che Chi le ha dedicato, Antonella Clerici parla del suo amore per Garrone, imprenditore genovese, e della cura che entrambi hanno per il loro rapporto: “Vittorio è romantico e mi fa sentire una regina, ma anche io lo tratto come un principe. E’ anche grazie a lui se sono più forte. La nostra casa è nel bosco, è un posto magico. Il posto dove vorrei fermarmi. Sono sempre stata molto irrequieta, ho cambiato casa quasi ogni anno, ma ora sento di aver trovato il mio posto del cuore”.

Un sentimento che che è trapelato dalle numerose foto pubblicate da Antonella Clerici sui social per documentare il weekend romantico, appena trascorso, a Venezia. Insieme in gondola, mano nella mano tra le calle della splendida città veneta, Antonella ha confessato che la lontanza dalla televisione le ha permesso di godersi momenti come questi: “Sto guardando in positivo questa mia assenza dalla tv per potermi dedicare di più a mia figlia Maelle e a Vittorio, facendo cose che non potevo fare quando ero impegnata tutti i giorni con la tv, come preparare una cena in casa per gli amici o godermi un weekend romantico”.

Nella lunga intervista la popolare conduttrice non risparmi qualche stoccata ai vertici di Viale Mazzini: “Se fossi stata una calcolatrice prima di lasciare La prova del cuoco avrei cercato di avere un programma forte in prima serata, ma non sono così, per me viene prima il cuore e non mi sono pentita. Per anni ho accettato tutto per spirito di squadra e ho fatto il soldatino, ma il militare si fa una volta sola nella vita”. Nel suo futuro, oggi, c’è un possibile ritorno in televisione, senza escludere un passaggio alla “concorrenza”: “Lavorare con Maria De Filippi? Non vorrei essere un peso, la stimo moltissimo, ma non andrei mai a romperle le scatole, lo farei se dicesse che ha un progetto apposta per me, ma è giusto che valorizzi le risorse della sua azienda”.

Novella Toloni, ilgiornale.it

Tag:, , , ,