Michelle Hunziker e gli auguri a Celeste, nata l’8 marzo: «Mi fai scoppiare il cuore d’amore»

La conduttrice augura buon compleanno alla figlia più piccola, senza dimenticare tutte le altre: «Dobbiamo ancora arrivare a quello che dovrebbe essere normale, l’uguaglianza». In Rete anche il messaggio della sorella Aurora: «Tanti auguri Cece. Tanti auguri belle donne, amiamoci di più»

Per Michelle Hunziker, 42 anni, l’8 marzo è anche il giorno del compleanno della sua terza figlia, la piccola di casa Celeste, 4 anni oggi. Biondissima, somiglia tanto a papà Tomaso Trussardi. «Sei nata proprio oggi 4 anni fa… facendomi scoppiare il cuore d’amore per la terza volta e regalandomi la gioia immensa di essere nata proprio in una giornata così importante», scrive via Instagram la conduttrice, che è mamma anche di Sole, 5 anni, e di Aurora, 21enne, avuta da Eros Ramazzotti.

Michelle, poi, parla a tutte le altre: «La giornata di oggi ci ricorda tutti i sacrifici che sono stati fatti e quelli che faremo ancora noi donne per arrivare a ciò che dovrebbe essere “normale”: l’uguaglianza». E ancora: «La strada è lunga, ma noi abbiamo tanta pazienza ( troppa). Ci arriveremo ne sono convinta… vedrai, amore mio, quando sarai grande le cose saranno cambiate e ne sarà valsa la pena di aver tenuto duro! Auguri Celeste».
E in Rete viaggiano anche gli auguri della «sorellona» Aurora: «Quando eri più piccola passavo le ore a parlarti di qualsiasi cosa. Mi divertiva guardare le tue espressioni, così intelligenti che non ci si credeva, quasi come a dirmi che mi capivi. Piccola mia, sarai sempre una donna speciale. Tanti auguri Cece. Tanti auguri belle donne, amiamoci di più».

Tomaso, 35, è il principale artefice della ritrovata felicità della conduttrice. Prima c’era stato un matrimonio finito, gli obblighi di una setta in cui era sprofondata, la fatica di risalire: «Oggi so che l’amore dev’essere sì totalizzante, ma libero. Se non lo è, non è amore». Un’altra lezione che la conduttrice ha imparato, e adesso vuole condividere, è questa: «Nella vita privata come nel lavoro mettete sempre tante pedine sulla vostra “scacchiera”… più ne mettete, più rischiate, più vi divertirete e vivrete una vita intensa. Ovviamente non sarà esente da momenti difficili, ma un giorno potrete guardarvi indietro e gioire di tutto ciò che avete raggiunto. Io oggi ho tre donnine meravigliose da crescere». Il risultato che più conta.

Stefania Saltalamacchia, Vanity Fair

Tag:, , , , , , ,