Timothée Chalamet sarà Bob Dylan nel biopic di James Mangold

Il ventiquattrenne protagonista del film di Luca Guadagnino ha un carnet pieno di impegni

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è timothèe-chalamet.jpg

È stato il re Enrico V nel sontuoso The King di Netflix e da giovedì è sugli schermi italiani nel ruolo dell’amico delle sorelle March, Laurie nel nuovo adattamento di Piccole donne, ma l’asticella continua ad alzarsi per il ventiquattrenne Timothée Chalamet.
Secondo Variety il suo prossimo ruolo dovrebbe essere quello della leggenda musicale, nonché premio Nobel Bob Dylan nel film che sta preparando James Mangold (Le Mans ’66 – La grande sfida). Prima di questa sfida eccezionale però ha un carnet piuttosto fitto perché sarà nel cast di Dune, il remake di Denis Villeneuve e dovrebbe riprendere il ruolo di Elio, il giovane innamorato del film di Luca Guadagnino Chiamami col tuo nome, nel sequel che prende le mosse dal nuovo libro di André AcimanCercami. Tra l’altro (ma sarà assolutamente un caso) anche Guadagnino aveva un progetto cinematografico ispirato all’album di Bob Dylan Blood on the Tracks.

Nel 2007 era stato realizzato Io non sono qui – I’m not there di Todd Haynes in cui il musicista era incarnato da sei interpreti Christian Bale, Cate Blanchett, Marcus Carl Franklin, Richard Gere, Heath Ledger, e Ben Whishaw, mentre lo scorso anno Martin Scorsese ha realizzato il doc Rolling Thunder Revue sulla storica tournée del 1975.

Repubblica.it

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,