La svolta positiva per Platinette: risolto il problema con un intervento

Platinette può finalmente tirare un sospiro di sollievo, poiché un piccolo intervento ha concluso la sua lunga odissea di salute. Mauro Coruzzi, noto come Platinette, ha condiviso la notizia attraverso un video sui social direttamente dall’ospedale Niguarda di Milano, dove è stato ricoverato. Questo segna la fine di un anno difficile, caratterizzato dall’ictus che ha drasticamente cambiato il corso della sua vita. Concludendo il percorso riabilitativo, Platinette guarda al futuro con ottimismo.

Ho terminato il percorso di riabilitazione post ictus – scrive su Instagram – con un intervento chirurgico che mi ha piazzato vicino al cuore uno strumento in grado di rilevare eventuali aritmie. Lo considero un cadeau alla fine dell’anno più pericoloso della mia vita“. 

Per l’opinionista tv è stata una grande paura, come lui stesso ha raccontato subito dopo il ricovero e la riabilitazione: “Ero paralizzato dall’incapacità e dalla sorpresa di non riuscire ad avere reazione alcuna. Non permettete che vi sia strappata via la speranza, per voi, per chi vi sta vicino, per un dopo che può solo migliorare“.

Il 17 marzo, il noto agente di Platinette annunciava il ricovero in ospedale del conduttore a seguito di un ictus ischemico. Fortunatamente, grazie all’intervento tempestivo, è stato possibile avviare immediatamente le cure necessarie. Le condizioni di Platinette sono state descritte come stabili, mentre venivano eseguiti ulteriori accertamenti. In un segno di solidarietà, Marco Liorni, conduttore di “Italia Si'”, programma che ha ospitato Platinette come ospite fisso dal 2018, ha inviato un caloroso abbraccio, evidenziando l’importanza del collega nel programma.

Torna in alto