Domani non perdete l’appuntamento con la serie “Vanity Fair”, in onda su laF

Nel penultimo appuntamento con Vanity Fair – La fiera delle vanità, in onda venerdì 9 novembre alle 21.10 in prima tv assoluta su laF (Sky canale 135), George (Charlie Rowe) cade nella battaglia di Waterloo lasciando Amelia (Claudia Jessie) sola col piccolo Georgie. Inizialmente Dobbin (Johnny Flynn) si prende cura della giovane vedova, ma è costretto a partire per l’India senza sapere quando potrà tornare.

La battaglia di Waterloo, scontro militare passato alla storia per la sconfitta di Napoleone, è la sfida logistica più grande di Vanity Fair – La fiera delle vanità: durante le riprese vengono usati oltre 400 tra comparse e stuntmen, 50 cavalli e 3 unità di droni ogni giorno, il tutto con il supporto di un consulente militare e uno storico.

“Il set della battaglia di Waterloo è stato il mio preferito – ammette Charlie Rowe  ma questo non vuol dire che sia stato semplice. Ho fatto tutte le scene a cavallo da solo e quindi ho dovuto prendere lezioni di equitazione ed esercitarmi anche con la parte pratica delle armi. Inoltre, durante le riprese il tempo è stato orribile: il vento era così forte che la pioggia mi colpiva in orizzontale sul viso. Mentre stavamo sdraiati a terra e l’esercito francese camminava attraverso il fumo verso di noi, ero terrificato e il cuore iniziava a battermi forte. Devo ammettere che quella settimana è stata una delle più emozionanti della mia vita”.

Nel frattempo, Becky (Olivia Cooke) continua la sua scalata sociale sfruttando l’assenza del marito Rawdon (Tom Bateman) partito per la guerra vendendo i cavalli di quest’ultimo a Jos Sedley (David Fynn). Al rientro in patria, per far fronte a nuovi problemi economici, Becky tenta di rientrare nelle grazie di LadyMatilda Crawley (Frances de la Tour) scrivendole una lettera per riconciliarsi. Purtroppo l’anziana erediteria muore prima di leggere le sue parole.

Tag:, , , , , , , ,