Matteo Bocelli, per il figlio di Andrea un contratto discografico con la Capitol Records

Dopo il duetto, applauditissimo, con il padre alla scorsa edizione del Festival di Sanremo, per Bocelli jr., 21 anni, arriva la firma per la prestigiosa major

Matteo Bocelli, figlio 21enne del tenore Andrea, ha firmato un accordo discografico con la storica etichetta americana Capitol Records. La notizia è stata ufficializzata proprio dalla major che vede tra le sue fila artisti come Paul McCartney, Katy Perry e Norah Jones, mentre nei suoi studi hanno registrato nomi come Frank Sinatra, Sam Smith, Muse e Imagine Dragons. Bocelli jr. dopo la standing ovation alla passata edizione del Festival di Sanremo, dove ha duettato con il padre, è infatti al lavoro al suo album di debutto da solista, in uscita in tutto il mondo nel 2020.Matteo Bocelli ha fatto il suo debutto dal vivo nel 2016 al Teatro del Silenzio dove ha suonato arie di opere di Giuseppe Verdi insieme a Leo Nucci e Sumi Jo. Poi, l’anno seguente, è stata la volta della sua prima performance negli Stati Uniti, a Washington, DC durante i David Foster and Friends agli Horatio Alger Awards 2017.Nel 2018, con il papà Andrea, ha duettato nel brano Fall on Me, singolo contenuto nell’album Sì che ha conquistato il podio sia della classifica americana che in quella britannica degli album più venduti. Il palco, per lui, non è una novità: si è già esibito in alcuni dei luoghi più iconici del mondo tra cui l’Hollywood Bowl, il Madison Square Garden e la O2 Arena di Londra.

repubblica.it

Tag:, , , , ,