Stevie Wonder: «A settembre subirò un trapianto»

Durante il concerto londinese, il cantante ha annunciato al pubblico che si sottoporrà al delicato intervento chirurgico

Ancora tre concerti e poi una pausa per sottoporsi a un trapianto. È l’annuncio del re della musica Stevie Wonder, 69 anni, arrivato al termine del concerto del British Summer Time nel vasto Hyde Park di Londra. «Dovrò subire un intervento chirurgico. Mi verrà trapiantato un rene alla fine del prossimo mese di settembre», ha spiegato al suo pubblico che lo ha abbracciato con un lungo applauso.

«Sto bene. Sto bene. Sto bene. Ho un donatore e va tutto bene», ha ripetuto Wonder rassicurando la folla «Sono venuto qui per testimoniarvi il mio amore e ringraziarvi del vostro» ha proseguito. «Non date retta alle voci che sentite. Sto bene».

Wonder non ha fornito ulteriori dettagli rispetto alle sue condizioni di salute o in particolare la malattia ma ha ribadito che andrà tutto bene, mettendo così a tacere i rumors delle ultime settimane. Nonostante il momento delicato, Stevie Wonder, che lo scorso aprile si è esibito a Los Angeles durante il servizio commemorativo in ricordo del rapper ucciso Nipsey Hussle, ha proposto al pubblico londinese i suoi grandi successi dal vivo come I Just Called to Say I Love You, You Are the Sunshine of My Life e Living for the City , omaggiando i grandi della musica come Aretha Franklin, Marvin Gaye e John Lennon, con una indimenticabile interpretazione di Imagine sul finale del concerto.

Alessia Arcolaci, Vanity Fair

Tag:, , , ,