RAI, SERIE TV CONTRO IL DIGITAL DIVIDE

 di Gianfranco Ferroni 

nuovi loghi raiLa Rai, per il direttore generale Antonio Campo Dall’Orto, deve «usare tutti i suoi mezzi per accompagnare i cittadini nel mondo digitale». Con «Complimenti per la connessione» la Rai lancia la sua sfida culturale al digital divide, che ha lasciato fino ad oggi un terzo degli italiani fuori dalla rete. Si tratta di una serie tv spinoff della popolare fiction dedicata a Don Matteo, in 20 puntate, di sei minuti ciascuna, per incoraggiare chi non ha familiarità con il web a prendere dimestichezza con le tecnologie. Con Nino Frassica, Simone Montedoro e Francesco Scali, dall’11 luglio, dal lunedì al venerdì alle 20.30 su RaiUno. Per il direttore generale, «alcuni episodi della serie, come quelli sui video on demand, sullo streaming e sulla smart tv, sono l’occasione per raccontare la trasformazione digitale della stessa Rai e per mostrare in anteprima la sua nuova piattaforma digitale».

* * *

Il Giffoni Film Festival, giunto quest’anno all’edizione numero 46 e presentato ieri a Roma nella Casa del Cinema, in programma dal 15 al 24 luglio, conferma il suo appeal televisivo. Mediaset sarà in prima fila: per l’intera durata del festival, Italia1 e Canale 5 terranno le telecamere puntate sulla rassegna cinematografica con lo speciale Destinazione Giffoni. Per l’informazione scenderà in campo anche TgCom24, con il direttore Paolo Liguori. Previste su Iris finestre quotidiane, e Rete4 sarà presente a Giffoni domenica 17 luglio con la messa in diretta. La Rai interverrà con RaiNews24 e le dirette del Tg3 Campania. Forte anche il legame con Rai Fiction, che a Giffoni porterà alcuni dei protagonisti della serie tv Braccialetti rossi. Infine Sky Cinema Family dedicherà la prima serata, dal 15 al 17 luglio, ai film presentati nelle passate edizioni, oltre all’informazione quotidiana sui canali Sky Cine News e su SkyTg24. Per il festival che ha per patron Claudio Gubitosi 4.150 giurati provenienti da 51 nazioni sono pronti ad assistere a 175 opere cinematografiche.

* * *

Videocamere installate su una stazione spaziale per capire come si vive a bordo, lontano dalla terra, in assenza di forza di gravità: è uno dei tanti motivi di attrazione di SpacExpress, a Cinecittà World, a partire da oggi, con una navicella che trasporterà virtualmente nel futuro. Un viaggio che parte dalla stazione Atlantis, fa tappa sulla stazione spaziale internazionale e poi approda sulla luna. La nuova attrazione è stata realizzata con il patrocinio dell’Agenzia spaziale europea – Esa e l’Agenzia spaziale italiana – Asi, e con la collaborazione tecnica delle industrie Argotec, Avio e Thales Alenia Space. L’iniziativa vedrà tra i partecipanti l’amministratore delegato di Avio Giulio Ranzo, in occasione del «Vega Users’ Day» organizzato dall’azienda insieme ad Arianespace ed Elv per riunire i partner e i clienti del lanciatore leggero europeo.

* * *

Dopo Le nozze di Laura arriverà nel piccolo schermo un nuovo capitolo dei vangeli rivisitati per Rai Fiction da Pupi Avati, che realizzerà il film tv Il fulgore di Dory con protagonisti due ragazzi quattordicenni e intorno a loro i nomi di Monica Guerritore, Andrea Roncato, Giulio Scarpati, Alessandro Haber e . Il film tv verrà girato tra Bologna e Roma dal 22 agosto.

I dati RadioMonitor del primo semestre 2016. Il nuovo polo Mediaset vale il 24,4% dell’audience

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,