Mai mettersi tra Beyoncé e Jay-Z (se non si vuole finire «fulminati»)

Mai mettere Beyoncé in un angolo, né mettersi tra lei e il marito (Jay-Z). Dopo una serie di album rivelatori, un paio di crisi, un litigio furibondo in ascensore e svariati miliardi di dollari, dovrebbe essere chiaro a tutti. Ma, forse, non proprio a tutti. Durante una delle finali NBA…

Mai mettere Beyoncé in un angolo, né mettersi tra lei e il marito (Jay-Z). Dopo una serie di album rivelatori, un paio di crisi, un litigio furibondo in ascensore e svariati miliardi di dollari, dovrebbe essere chiaro a tutti. Ma, forse, non proprio a tutti. Durante una delle finali NBA, i coniugi Carter e un’altra donna sono diventati protagonisti di un siparietto subito diventato virale in Rete.

Nel corso della partita – in campo i Toronto Raptors e i Golden State Warriors – una misteriosa donna ha cominciato a parlare insistentemente con il produttore e rapper ignorando (almeno apparentemente) Queen B seduta in mezzo a loro. E alle telecamere non è sfuggito lo sguardo di fuoco rivolto da Beyoncé «all’altra». Inoltre, la star ha fatto finta di posizionarsi meglio sul sedile, come a dire «ci sono anch’io!». I tre quando poi si sono ricordati di essere sotto ai riflettori, hanno provato a sorridere e far finta di nulla. Ma ormai il gioco era fatto: la scenetta ha immediatamente fatto il giro della Rete. Con i fan della cantante che hanno ritirato fuori la storiella di «Becky dai bei capelli», ipotetica ex amante di Jay-Z.

C’è da dire che la donna immortalata con la coppia sugli spalti non è una sconosciuta, si tratta bensì di Nicole Curran, proprietaria, insieme al marito Joe Lacob, dell’intera squadra dei Golden State Warriors. Ma la regola «mai mettere Queen B in un angolo» vale per tutti. «Ho paura per la sicurezza della donna vicino a Beyoncé, la sua faccia dice tutto», hanno scritto gli utenti via social. A gettare benzina su fuoco ci ha pensato la stessa cantante che su Instagram ha pubblicato un selfie insieme al marito, durante la partita. E di Nicole non c’è traccia. Sarà un caso? Chissà. Nel dubbio, si sa, Beyoncé è una che non ama dividere la scena, soprattutto quando c’è il marito di mezzo.

Undici anni di matrimonio festeggiati lo scorso 4 aprile, tre figli (Blue Ivy, 7, e i gemelli Rumi e Sir, 2), i due hanno attraversato alti e (tanti) bassi. Oggi, però, «è un buon periodo per entrambi». Beyoncé e Jay-Z hanno, infatti, saputo trasformare in musica tutte le incomprensioni, le corna e le crisi. Prima lei con Lemonade, dove nel video spaccava con una mazza da baseball i finestrini delle auto; dopo lui con 4:44, in cui ha ammesso i suoi tradimenti e ha chiesto mille volte scusa alla moglie. La canzone che dà il titolo all’album è la più esplicita («la migliore che abbia mai scritto», ha fatto sapere lui): «Mi scuso se sono stato spesso un donnaiolo/Se i miei figli sapessero/ Non so davvero cosa farei/ Se non mi guardassero più allo stesso modo/ Probabilmente morirei di vergogna». Distruggendo e poi ricostruendo i due sono arrivati a oggi. E guai a mettersi in mezzo.

Stefania Saltalamacchia, Vanity Fair

Tag:, ,