Domenica torna, su Rai3, “Storie Maledette”. Franca Leosini parlerà del caso di Avetrana

“Capire, dubitare, raccontare: mai come in questo caso i miei verbi, quelli che frequento di più, come scelta narrativa, etica e di rigore, si sono confermati importanti”. Instancabile indagatrice di anime, scrupolosa narratrice di persone che cadono nel buio della coscienza, Franca Leosini torna con la 16/a edizione di Storie maledette, domenica 11/3 in prime time su Rai3, e dedica due puntate all’omicidio di Sarah Scazzi, la giovane di Avetrana uccisa a 15 anni il 26 maggio 2010.
Prima di incontrare Sabrina Misseri e Cosima Serrano, cugina e zia della vittima, condannate all’ergastolo e recluse nel carcere di Taranto, la giornalista ha “studiato 10 mila pagine di processo: ho disegnato un pannello che affonda le radici non solo nella realtà umana dei personaggi, ma anche nell’humus circostante. La cronaca non ha tempo, mentre io vado in verticale”. Pur avendo incontrato Sabrina e Cosima separatamente, Leosini ha creato però “una sceneggiatura nella quale interagiscono”, intrecciandone le testimonianze.

ANSA

Tag:, , , , , , , , , , , ,